Incredibile al BC Place di Vancouver! Con un finale di partita degno del più celebrato regista thriller di Hollywood, il Toronto FC conquista la Voyager Cup per la quinta volta nella propria storia permettendo a Sebastian Giovinco di alzare il primo trofeo dell’esperienza canadese. Dopo l’1-0 dell’andata, ai Reds è bastata la sconfitta di misura 2-1 sul campo dei Whitecaps per aggiudicarsi il trofeo e confermare la poca confidenza della franchigia di Vancouver con le finali di questa competizione, ben sei perse.

Una tragedia sportiva, l’hanno definita a Vancouver, e in effetti quanto successo nei novanta minuti del BC Place riassume la crudeltà – e la bellezza – di questo sport che anche Oltreoceano stanno imparando ad amare. Dopo un primo tempo contratto, la sfida decolla nella ripresa per merito dei padroni di casa che trovano subito il vantaggio con un colpo di testa di Mezquida. Il raddoppio arriva al 67′ con Parker (qui la nostra intervista) bravo a battere di sinistro in area il giovane Bono sugli sviluppi di un corner.

Quanto accade nel finale però ha dell’incredibile. Nei quattro minuti di recupero i Vancouver Whitecaps sfiorano il 3-0 in tre occasioni colpendo anche un palo clamoroso e sull’ultimo disperato tentativo di Toronto, cadono, con Ousted e Watson che si scontrano in area lasciando a Johnson il mancino che significa Voyager Cup.


 

Facebook Comments

Recent Videos

Voyager Cup a Toronto FC: primo trofeo per Giovinco

Questo sito Web utilizza cookies per offrirti la migliore esperienza. Accetta facendo clic sul pulsante "Accetta".

Impostazioni dei cookie

Di seguito puoi scegliere quale tipo di cookie consentire su questo sito web. Fai clic sul pulsante "Salva impostazioni cookie" per applicare la tua scelta.

FunzionaliIl nostro sito web utilizza cookie funzionali. Questi cookie sono necessari per far funzionare il nostro sito web.

AnaliticiI cookie analitici, che possono essere di prima o di terza parte, sono installati per collezionare informazioni sull’uso del sito web. In particolare, sono utili per analizzare statisticamente gli accessi o le visite al sito stesso e per consentire al titolare di migliorarne la struttura, le logiche di navigazione e i contenuti.

Social mediaI cookie di profilazione e i social plugin, che possono essere di prima o di terza parte, servono a tracciare la navigazione dell’utente, analizzare il suo comportamento ai fini marketing e creare profili in merito ai suoi gusti, abitudini, scelte, etc. In questo modo è possibile ad esempio trasmettere messaggi pubblicitari mirati in relazione agli interessi dell’utente ed in linea con le preferenze da questi manifestate nella navigazione online.

PubblicitariIl nostro sito web inserisce cookie pubblicitari per mostrarti pubblicità di terze parti in base ai tuoi interessi. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

AltroIl nostro sito web inserisce cookie di terze parti da altri servizi di terze parti che non sono analitici, social media o pubblicitari.