DC United e Seattle Sounders adesso volano HIGHLIGHTS | MLS Soccer Italia

DC United e Seattle Sounders adesso volano HIGHLIGHTS

Quattro partite per iniziare a metà settimana la Week 30 della MLS 2016. Ci siamo, la fine della regular season è lì a un passo e i giochi per accaparrarsi gli ultimi posti utili per giocarsi i playoff sono bollenti (la situazione playoff). Se Houston, San Jose e Vancouver a ovest e Chicago con Columbus a Est sono ormai tagliate fuori, per tutte le altre resta l’ambizione divisa tra i lumicini come per Orlando e qualcosa in più per le altre.

Le vittorie più importanti sono arrivate sull’asse Washington-Seattle dove prima i DC United e poi i Sounders hanno ottenuto tre punti d’oro per la classifica e non solo, confermando l’ottimo momento di forma. Con otto punti nelle ultime quattro partite il DC United ha per il momento conquistato ai danni di Orlando e New England l’ultimo posto al sole stabilendosi al sesto posto nella Eastern con un perentorio 3-0 ai Columbus Crew vicecampioni della MLS 2015. Pur soffrendo all’inizio con Hamid bravo a resistere all’assedio ospite, la franchigia della capitale ha saputo colpire nel finale di partita, dilagando. Al 71′ la rete dell’ex Red Bulls, Sam, ha aperto i giochi che negli ultimi quattro minuti con i Crew sbilanciati sono stati chiusi prima da Neagle e poi da Saborio.

Al CenturyLink Field, invece, i Seattle Sounders hanno raggiunto per la prima volta in stagione la zona calda della classifica grazie all’1-0, più sofferto del previsto, contro i Chicago Fire. Decisiva la rete di Marshall al 24′ per il decimo punto nelle ultime quattro partite di campionato. Una cavalcata incredibile iniziata con l’arrivo di Lodeiro in Rave Green, capace di assorbire l’assenza di Dempsey ispirando Morris e compagni davanti. Con l’uruguayano e l’esonero di Schmid, scegliete voi le percentuali, i Sounders sono rinati e addirittura potrebbero candidarsi al successo finale. Incredibile dopo l’avvio da incubo dei primi mesi.

Un’altra vittoria importante è arrivata allo Stade Saputo per i Montreal Impact che, privi di Drogba dal primo minuto, hanno battuto 3-1 i San Jose Earthquakes ormai rassegnati a un finale di stagione anonimo. Oduro e Piatti hanno messo le cose in chiaro nella prima mezz’ora, ma il secondo tempo è stato di quelli thrilling. Al 62′ Wondolowski accorcia le distanze, ma a tre minuti dalla fine sbaglia il calcio di rigore del possibile pareggio. In pieno recupero Venegas cala il tris.

Restando in Canada per chiudere il poker di partite infrasettimanali, pareggio a reti bianche tra Toronto FC (privo di Giovinco) e Orlando City (senza Nocerino squalificato). La notizia sta proprio nel risultato, non certo lo specchio fedele di quanto visto in campo e in stagione. Le numerose occasioni da una parte e dall’altra non si sono concretizzate per inezie o interventi dei portieri, ma se la porta inviolata è una notizia quasi incredibile per Orlando che arrivava da 12 gol subiti in 3 partite, il punto conquistato al BMO Place è quasi una sentenza d’addio ai playoff per Kakà e compagni. Con il pari, invece, Toronto conquista la vetta solitaria a Est.


Commenti

comments

Redazione
MLS Italia vuole porsi come punto di informazione per gli appassionati di Major League Soccer, NASL e categorie inferiori ma anche come punto di riferimento italiano per gli addetti ai lavori

Leggi anche

Torna su