E’ vero, da quest’anno con l’avvento di LAFC la città di Los Angeles potrà contare su un vero derby. LA Galaxy-LAFC è destinato ad infiammare i prossimi anni di MLS, ma il passato – seppur recente – non può essere dimenticato, e il CaliClasico contro San Jose Earthquakes ha sempre regalato emozioni. Anche sir David Beckham perse la testa spintonando la mascotte dei Quakes, ma sul campo le due fazioni non si sono mai risparmiate e l’augurio è che le cose non cambino.

L’arrivo di Ibrahimovic ai Galaxy del resto ha dato una mano anche in tal senso. Il bersaglio da tenere vivo è di quelli che reagiscono sempre e le prime frecciate dall’Avaya Stadium sono già arrivate. Tra leoni, proclama e messaggi più o meno provocatori come il benvenuto al contrario alla città di Los Angeles, lo sbarco in MLS di Ibrahimovic di sicuro non passerà inosservato. L’uomo-simbolo dei San Jose Earthquakes, Chris Wondolowski, ha però avuto un messaggio di benvenuto particolare per il suo nuovo avversario:

“Spero possa aiutare i LA Galaxy a finire settimi”

Settimi, ovviamente nella Western Conference e quindi fuori dai playoff per la seconda stagione consecutiva dopo il clamoroso ultimo posto della scorsa stagione. Benvenuto al CaliClasico, Zlatan.


Commenti

Commenti

Max Cristina
Giornalista dal 2006, scrivo per SportMediaset, TgCom24 e collaboro con Goal Italia. Ideatore e fondatore di MLSsocceritalia.com, precedentemente redattore di Calciomercato.com

Leggi anche