Il calcio americano ha votato il suo nuovo presidente: dopo una lunga serie di votazioni per eleggere uno tra gli otto candidati, Carlos Cordeiro è stato eletto come nuovo numero uno del Soccer. Succede al dimissionario Sunil Gulati.

Un caro segnale di continuità col passato visto che Cordeiro era il vicepresidente di Gulati, dopo la carriera in Golden Sachs. I punti principali del suo programma sono quello di rendere il calcio americano competitivo nel mondo e portare il Mondiale di calcio femminile negli Stati Uniti nel 2027. In federazione dal 2007 nonché nei comitati per la candidatura degli Usa ai Mondiali 2018 e 2022. Concentrato sulla crescita del business dagli attuali 100 e 500 milioni, favorevole a due nuovi comitati, d’affari e tecnico.

Uno dei promotori del calcio negli Stati Uniti, Cordeiro diventa presidente dopo svariati anni con diversi ruoli nella US Soccer. Dal 2016 era vicepresidente di Gulati, lavorando sulla riforma del Board in termini di trasparenza. In precedenza era stato anche tesoriere e direttore della fondazione US Soccer. Nato da madre colombiana e padre portoghese, Cordeiro arrivò negli Stati Uniti a 15 anni dall’India, diventando cittadino americano dieci anni dopo.


Commenti

Commenti

Redazione
MLS Italia vuole porsi come punto di informazione per gli appassionati di Major League Soccer, NASL e categorie inferiori ma anche come punto di riferimento italiano per gli addetti ai lavori

Leggi anche