US Open Cup: club di MLS avanti a fatica

Nel quarto turno di US Open Cup sono scese in campo anche le squadre della Major League Soccer (MLS). Questo ha significato due cose: l’innalzamento del livello della competizione, ma anche le inevitabili sorprese con i 17 team impegnati che hanno faticato – e non poco – per avere la meglio degli avversari di leghe differenti come NASL, USL e inferiori come i Los Angeles Galaxy contro gli amatori de La Maquina. Questi i risultati:

Columbus Crew-Tampa Bay Rowdies 4-0
Jacksonville Armada FC-Orlando City 0-1
Philadelphia Union-Harrisburg City Islanders 3-2
Rochester-NY Red Bulls 0-1
Carolina RailHawks-NE Revolution 0-1 dts
DC United-Fort Lauderdale Strikers 3-4 dcr
NYCFC-NY Cosmos 0-1
Minnesota United-Sporting KC 1-2 dts
Chicago Fire-Indy Eleven 5-4 dcr
FC Dallas-Oklahoma City Energy 8-7 dcr
Houston Dynamo-San Antonio FC 4-0
Seattle Sounders-Kitsap Pumas 2-0
LA Galaxy-La Maquina FC 4-1 dts
Portland Timbers-SJ Earthquakes 2-0
Real Salt Lake-Wilmington Hammerheads 5-3 dcr
Colorado Rapids-Colorado Springs 1-0

Oltre al Newandrea mancini jr York City FC eliminato nel derby contro i Cosmos, anche il DC United ha raggiunto i San Jose Earthquakes tra gli esclusi dalla competizione con la squadra californiana unica “giustificabile” per aver sfidato i Portland Timbers, altra squadra di MLS. Per le altre tanta fatica.

Detto dei Galaxy, anche i New England Revolution hanno sfruttato i supplementari per avere la meglio dei Carolina RailHawks, così come lo Sporting KC in casa dei Minnesota United. Hanno avuto bisogno dei calci di rigore Real Salt Lake, Chicago Fire e FC Dallas, mentre il DC United – con l’esordio di Andrea Mancini – si è arreso sempre dal dischetto ai Fort Lauderdale Strikers.


Commenti

Commenti

Redazione
MLS Italia vuole porsi come punto di informazione per gli appassionati di Major League Soccer, NASL e categorie inferiori ma anche come punto di riferimento italiano per gli addetti ai lavori
Torna su