MLS, Toronto FC-Columbus Crew 1-0: Giovinco vince la Eastern Conference | MLS Soccer Italia

Toronto FC campione di Eastern Conference

Toronto FC è per la seconda volta consecutiva campione della Eastern Conference MLS e il 9 dicembre si giocherà davanti al proprio pubblico la finale di MLS Cup. Al BMO Field i canadesi hanno battuto 1-0 Columbus Crew e dopo lo 0-0 dell’andata è bastato il gol di Altidore al 60′ per raggiungere l’obiettivo. Nel primo tempo Vazquez si era fatto parare un rigore da Steffen.

L’azione vincente racchiude tutta la forza della squadra di coach Vanney, da poco nominato come allenatore dell’anno in MLS. Zero gol subiti in centottanta minuti di finale di Conference contro un avversario dotato di talento offensivo come i Crew, sono la dimostrazione di una maturità organizzativa e tattica ormai raggiunta e confermata. Una fase difensiva ottimale e il talento dei tre davanti, Vazquez, Altidore e ovviamente Giovinco, fanno la differenza. Come al minuto 60′ quando Giovinco con tenacia e astuzia difende un pallone al limite dell’area, scambiandolo con Vazquez che in due tocchi libera Altidore al destro vincente. Velocità e tecnica allo stato puro.

Foto Emanuele Garau dal BMO Field
Foto Emanuele Garau dal BMO Field

E proprio il gol di Altidore diventa l’episodio da Sliding Doors. Sì perché il gigante americano non doveva nemmeno esserci in campo in quel momento. Infortunatosi a un piede pochi minuti prima e crollato a terra per il dolore ben due volte, forse come un segnale premonitore ha stoppato il cambio con Cooper pochi secondi prima che Vanney lo mettesse in atto con il panamense già cambiato e pronto a entrare. Non voleva mollare Jozy, dimostrando un attaccamento alla maglia e alla causa TFC che è stato premiato con il gol vittoria prima di cedere al dolore e al cambio. Ma il suo l’aveva fatto, nell’unica giocata degna di nota della serata di Giovinco e Vazquez che anzi nel primo tempo si era fatto ipnotizzare dal dischetto da Steffen. Tanto è bastato.

Una partita scorbutica, giocata sul livello tattico più che sulla tecnica con i Crew con in mano il pallino del gioco ma senza aver mai il guizzo giusto per impensierire Bono. La palla giusta capita a Ola Kamara all’89’ dopo una spizzata in area, ma il pallone a un metro dalla porta passa sotto il piede dell’attaccante norvegese per il più grosso dei rimpianti.

E allora via alla festa di Toronto FC. Campione della Eastern Conference 2017 e con una rivincita da prendersi sul destino nella finalissima del 9 dicembre. Chissà, proprio contro i Seattle Sounders (2-0 all’andata in trasferta contro Houston Dynamo).


Commenti

comments

Max Cristina

Giornalista dal 2006, scrivo per SportMediaset, TgCom24 e collaboro con Goal Italia. Ideatore e fondatore di MLSsocceritalia.com, precedentemente redattore di Calciomercato.com

Leggi anche

Torna su