Tegola LA Galaxy: Ibra via un mese

Una bella notizia per la Svezia, una grana importante per i Los Angeles Galaxy. Probabilmente ci sono accordi precedenti alla firma del contratto che faranno passare tutto in tranquillità, ma sul campo la questione non cambia: Ibrahimovic ha ribadito di voler andare al Mondiale di Russia 2018 e, nonostante qualche mugugno in patria, ci sarà. “Andrò in Russia – ha confermato l’attaccante dei Galaxy ospite dello show di Jimmy Kimmel sulla ABC -, un Mondiale senza di me non sarebbe un Mondiale…”.

Per il momento prendiamo per buona la dichiarazione ufficiale di Ibrahimovic, anche se il contesto potrebbe fuorviare. Lo show infatti è irriverente e con toni spesso scherzosi, che lasciano aperto qualche spiraglio di dubbio, ma che il ritorno di Ibrahimovic in Nazionale in Svezia sia una questione lo si sa praticamente dalla sera di San Siro in cui gli scandinavi hanno avuto la meglio sull’Italia. Poche settimane fa il ct Andersson aveva alzato il muro: “Se Ibra vuole cambiare idea, deve chiamarmi. Decido solo io chi convocare o meno, questo è sicuro” con tanto di battaglia interna in federazione per telefonate più o meno nascoste col fuoriclasse.

Prendendo per buone le parole di Ibrahimovic, non sarebbe una buona notizia per i LA Galaxy che vedrebbero il loro uomo simbolo lasciare la MLS almeno per un mese, considerando il preritiro delle nazionali e quanto meno tre partite del girone. Una tegola estiva da non sottovalutare in chiave playoff.


Commenti

Commenti

Redazione
MLS Italia vuole porsi come punto di informazione per gli appassionati di Major League Soccer, NASL e categorie inferiori ma anche come punto di riferimento italiano per gli addetti ai lavori

Leggi anche

Torna su