Stipendi MLS: ecco quanto spendono le squadre

Per la 13a stagione consecutiva l'associazione giocatori MLS ha reso noto gli stipendi dei tesserati. Le cifre stanno crescendo seguendo un trend che ormai va avanti da anni, con lo stipendio medio che è salito fino ai 414mila dollari della stagione 2019. Le squadre che spendono di più si confermano

MLS, gli stipendi del 2019: Ibrahimovic è il re

Come ogni stagione l'associazione dei giocatori della MLS ha reso noto gli stipendi dei tesserati nella lega nordamericana. Con l'addio di Giovinco e il cambio contrattuale di Zlatan Ibrahimovic, è cambiato anche il re in Major League Soccer con la corona che è stata presa di forza proprio da Ibra

MLS 2018: gli stipendi di tutti i giocatori

Con ancora il decision day da giocare, delle squadre con i salari totali maggiori solo i NYCFC sono arrivati ai playoff (Toronto: $26.6 milioni; LA Galaxy: $17.5 milioni; Chicago: $15.5 milioni; NYCFC: $14.8 milioni; Montreal: $12.6 milioni).  Ma come spendono il salary cap le squadre MLS? Ci sono confeme e anche

MLS 2018: gli stipendi dei giocatori

Come ogni anno la MLS ha reso pubblici i contratti stipulati con i calciatori delle ventitré franchigie. Troviamo lo stipendio base di tutti i giocatori tesserati e l'ingaggio garantito da eventuali bonus sottoscritti al momento della firma. Nella prima colonna c'è l'ingaggio base, che diventa la cifra della seconda colonna

MLS 2017: lo stipendio dei Designated Players

Nelle rose delle ventidue franchigie di MLS vi è sicuramente capitato di imbattervi nella dicitura Designated Players (DP). In molti, infatti, si chiedono come possano Kakà, Giovinco e compagnia, guadagnare cifre astronomiche e al tempo stesso far rispettare al club di appartenenza i vincoli di un Salary Cap molto più

Toronto FC: i più spendaccioni

Nella settimana della Rivalry Week la Major League Soccer (MLS) ha reso noto tutti gli ingaggi dei giocatori, squadra per squadra. Se Kakà (Orlando City) si è confermato come Paperone tra i calciatori, sorprendono i 90mila dollari del compagno Julio Baptista e i "magheggi" dei Los Angeles Galaxy per assicurarsi più