Si pesca in MLS: Harrison e Larin in Europa

La MLS sta crescendo dentro e fuori dal campo. Nel giro di poche ore, tra le solite voci di Ibrahimovic a Los Angeles e altre trattative più o meno avviate, due protagonisti delle ultime due stagioni in Major League Soccer sono sbarcati in Europa. Non a caso da due expansion del 2015, segnale forte che il nuovo che avanza è un movimento positivo per il calcio nordamericano. Nel 2018 non vedremo più Jack Harrison con la maglia del New York City né Cyle Larin con quella di Orlando City.

Andiamo con ordine. Dopo due stagioni al New York City, pescato al SuperDraft, l’inglese Harrison è tornato a casa in Inghilterra. Una situazione in cui hanno vinto tutti: la MLS, che ha valorizzato il talento del giovane attaccante esterno; il New York City ha monetizzato e il Manchester City, casa-madre degli americani, ne ha approfittato anticipando lo Stoke City con un’offerta importante, ma senza ufficializzare i dettagli. Più dei 5 milioni di dollari che circolavano. Ora per Harrison si sono aperte le porte della Championship con la maglia del Middlesbrough, in prestito dal City.

Più complicata, ma con esito positivo, la situazione di Cyle Larin. Dopo il braccio di ferro tra Orlando City e Besiktas, le due società hanno trovato l’accordo per il trasferimento. Una cosa ufficiosa da diverse settimane, quando Larin in Turchia fece le visite senza il permesso dei Lions, con tanto di annuncio ufficiale del club turco e la furia di Orlando. Tensione smaltita e firme poste sui contratti, ma non a costo zero come avrebbero voluto dalla Turchia.


Commenti

Commenti

Redazione
MLS Italia vuole porsi come punto di informazione per gli appassionati di Major League Soccer, NASL e categorie inferiori ma anche come punto di riferimento italiano per gli addetti ai lavori

Leggi anche

Torna su