Rullo di tamburi per la Canadian Premier League. Il soccer avanza in America

E’ tutto pronto per l’inizio della Canadian Premier League, la nuova lega professionistica  di primo livello di calcio del Canada. Sette le formazioni che prenderanno parte al primo campionato della storia della nazione maple leaf, ma l’obiettivo a lungo termine è quello di incrementare le comunità che potranno riunirsi attorno a una squadra e dare vita a più serie in un sistema di promozioni e retrocessioni. Mlssocceritalia.com ha già seguito la gestazione della CPL o della CanPl che dir si voglia, e vuole continuare a raccontare i primi passi di questa nuova frontiera del soccer nordamericano, narrandolo a mò di costola della Major League Soccer, campionato da cui si differenzierà per molteplici aspetti. Nessuna migrazione intanto delle tre franchigie canadesi di Major League (Toronto FC, Montreal Impact, Vancouver Whitecaps) che continueranno il loro percorso con le squadre statunitensi nella miglior tradizione di quei luoghi, come la Canadian Championship, coppa nazionale, continuerà ad assegnare il posto di Concacaf Champions League. Vediamo ora nel dettaglio caratteristiche, composizione e curiosità della lega.

IL FORMAT

Il campionato si svolgerà dal 27 aprile al 19 ottobre 2019, le 7 squadre si incontreranno 28 volte, dando così modo a tutte di giocare 14 partite in casa e 14 fuori casa. Secondo la tradizione sudamericana l’andata e il ritorno si andranno a configurare come campionati di Apertura e Clausura, con dei vincitori per ciascun girone. Al termine della regular le due vincenti si scontreranno in una finale che metterà in palio la vittoria dell’intera edizione. A dispetto della Major League Soccer, che adotta il sistema tipicamente statunitense delle franchigie con una lega centralizzata che gestisce numerosi aspetti della vita delle stesse squadre, la CPL si configura come un campionato all’europea, dove i singoli club si affiliano alla lega. Alcuni aspetti, per ora, restano però centralizzati, come a esempio la fornitura tecnica, che sarà data dall’italiana Macron.

LE ASPIRAZIONI

La Canadian Premier League è nata per far crescere l’intero movimento calcio dello stato nordamericano, quasi 37 milioni di abitanti, composti da numerose comunità originarie di luoghi dove il calcio è di casa. Una operazione in vista dei Mondiali 2026, assegnati dalla FIFA in condominio a Stati Uniti, Messico e Canada, una operazione garanzia come fu per USA ’94 la MLS, con il vantaggio di partire ben sette anni prima dell’evento internazionale. Il soccer sta avendo sempre più seguito e si sta configurando come il secondo sport più seguito e praticato, dopo l’hockey e in concorrenza con il football canadese. Per questa ragione la Lega vuole promuovere la crescita di allenatori e calciatori canadesi, grazie anche ad accordi intrapresi con le università locali che hanno proprie formazioni di calcio.

LE DISTANZE

La nazione facente parte del Commonwealth, campionessa di civiltà e diritti, è il secondo stato più esteso al mondo dopo la Federazione Russa. Obiettivo dichiarato e raggiunto dalla CPL è quello di coinvolgere città e comunità che vadano dall’Oceano Atlantico a quella dell’Oceano Pacifico. Primo record raggiunto dalla Canadian Premier League è quello della trasferta più lontana del mondo, risultato raggiunto con due squadre della stessa competizione.

HFX WANDERERS FC – PACIFIC FC (Canadian Premier League) = 5488 km

PERTH GLORY – WELLINGTON PHOENIX (A-LEAGUE) = 5255 km

VANCOUVER WHITECAPS – ORLANDO FC (MLS) = 5028 km

ZENIT SAN PIETROBURGO – ENISEJ (PREM’ER LIGA RUSSA) = 4491 km

CEARA’/FORTALEZA – INTERNACIONAL/GREMIO (CAMPIONATO BRASILEIRO SERIE A) = 3828 km

KERALA BLASTERS – NORTH EAST UNITED (INDIAN SUPER LEAGUE) = 3298 km

ATYRAU – ZETHYSU (KAZAKHSTAN PREMIER LEAGUE) = 3128 km

DEPORTES IQUIQUE – UNIVERSIDAD DE CONCEPCION (PRIMERA DIVISION DE CHILE) = 2491 km

BEUJING RENHE/BEIJING SINOBO GUAN – SHENZEN F.C. (CHINESE SUPER LEAGUE) 2211 km

LE SQUADRE

Ecco le sette sorelle della CanPl, i primi club a fare la storia della massima serie canadese. Uno sguardo d’insieme a queste realtà, le cui rose devono ancora essere del tutto completate, e che saranno poi approfondite poi nel corso della stagione.

CAVALRY FC

Club rappresentante dell’area metropolitana di Calgary, città famosa per aver ospitato le Olimpiadi invernali del 1988, e situato nella Provincia sudoccidentale dell’Alberta. I colori sociali sono il verde militare, il rosso Calgary e il black on black. La squadra ha come proprio campo di gioco lo Spruce Meadows di Foothills County, seimila posti. Il valore della rosa secondo stime Transfermarkt è di circa 1,45 milioni di euro, agli ordini dell’allenatore anglo-canadese Tommy Wheeldon Jr. Osservati speciali Julian Buscher, 27enne trequartista tedesco con un trascorso in MLS, e la vecchia conoscenza del calcio italiano Dominique Malonga. La punta congolese, oramai trentenne, in Serie A tra il 2010 e il 2012 con il Cesena, ha scelto questa nuova avventura dopo aver trascorso le ultime stagioni tra Spagna, Svizzera e Grecia. Sulla mediana da segnalare il ventiquattrenne canadese con passaporto colombiano Sergio Camargo, proveniente dalla cantera del Toronto F. C.

FC EDMONTON

E’ la sorella nobile del parterre di squadre fondatrici in quanto esiste dal 2010 e dal 2011 al 2017 ha preso parte alla NASL. Dopo un anno on hiatus è pronto a ripartire dalla Canadian Premier League. Squadra dell’omonima città dell’Alberta, i colori sociali sono il nero, il blu e il bianco. Gioca al Clarke Stadium, capienza di 5100 persone. Il coach è Jeffrey Paulus, in società praticamente da sempre come assistente della prima squadra e tecnico dell’academy. Per Transfermarkt il valore del resterà si aggira intorno agli 1,2 milioni di euro. Occhio alla difesa con parecchi nomi interessanti, uno su tutti il 22enne camerunese Jeannot Esua, con esperienze precedenti in USL e il confermato terzino destro Allan Zebie, canadese con esperienze in Under 20. In attacco dalla squadra NASL anche l’anglo-nigeriano Atomi Ameobi. A centrocampo c’e attesa per il coreano giramondo  Young-chan Son, proveniente dagli indiani di seconda serie dell’Ozone FC.

FORGE FC

Compagine di Hamilton, Ontario, che gioca nel modernissimo Tim Hortons Field, diecimila posti per il calcio ma che può arrivare sino ai ventitremila spettatori, in quanto è una multistruttura che ospita anche la squadra casalinga di football canadese. I colori sono orange, platino-acciaio e bianco. L’allenatore è Bobby Smyrniotis, cofondatore della Sigma FC, accademia calcistica della vicina città di Mississauga. Valore della rosa secondo Transfermarkt è 1,40 milioni di euro. A porta Quillan Roberts, 24enne con un trascorso in USL e in varie squadre MLS senza aver mai esordito, per lui, purtroppo attualmente infortunato, una presenza con la nazionale canadese. A centrocampo il duttile canadese di origini olandesi Kyle Bekker, il cui valore copre quasi metà della squadra. Nel suo score 58 presenze in MLS con due reti. Sulla fascia l’ex Montreal Impact David Choiniere, fratello maggiore di Mathieu, attualmente ancora militante nella franchigia del Quebec.

HFX WANDERERS FC

Squadra di Halifax, Nova Scotia, sponda Oceano Atlantico. Il campo da gioco è il Wanderers Ground, appena rinnovato, 6200 posto. I colori sociali sono acqua oceano, grigio navale e blu della baia, a ricordare l’appartenenza costiera della squadra. A guidarla l’allenatore Stephen Simon Hart da Trinidad e Tobago, già ct del Canada e della sua nazionale. Valore Transfermarkt è di 675mila euro, 500mila dei quali sono equamente divisi per il trentaquattrenne portiere trinidadiano Jan-Michael Williams e la punta colombiana Luis Perea, già buon protagonista del Campionato Descentralizado peruviano. Da segnalare la presenza in squadra dell’italocanadese Alex De Carolis, terzino sinistro con esperienze in Svezia.

PACIFIC FC

Club dell’area metropolitana di Greater Victoria, nella Columbia Britannica, gioca nel Westhills Stadium di Langford, 6500 posti. Sua missione è rappresentare gli abitanti della Vancouver Island. I colori rappresentano la vocazione marinara della squadra, e l’Oceano Pacifico. Blu, un bianco che richiama il colore delle case con i numerosi fari di avvistamento sulle coste, e Il porpora di una stella marina locale, tendente al viola. Il coach è Michael Silberbauer, ex nazionale danese vincitori di tre campionati con il Copenaghen. È alla sua prima panchina dopo anni di assistentato in Svizzera. Valore Transfermarkt 1,85 milioni di euro. Piedi pregiati Marcel De Jong, terzino sinistro reduce da tre stagioni con i Vancouver Whitecaps e nazionale canadese con oltre cinquanta presenze. Osservati speciali il giovane esterno di centrocampo Noah Verhoeven, convocabile sia da Canada che da Stati Uniti e il terzino canadese di origini filippine Kadin Chung, in Europa nelle giovanili del Kaiserslautern.

VALOUR FC

Società che rappresenta Winnipeg, capitale di Manitoba, provincia posta al centro del Canada. Può vantare un campo da gioco, l’Investors Group Field, con oltre 33mila posti. Colori sociali sono il marrone “valour”, l’oro e il nero terra. Ad allenare la compagine Rob Gale, allenatore anglo-canadese nato in Zambia, con un trascorso da calciatore in due società dai chiari riferimenti tricolore, il Winnipeg Lucania e il Sons of Italy, dopo una carriera giovanile spesa al Fulham. Gale approda in CPL dopo aver allenato tutte le nazionali giovanili del Canada. Transfermarkt indica il valore della rosa in 1,35 milioni di euro. Da segnalare il terzino sinistro uruguaiano Martin Arguinarena mentre da Montreal è arrivata l’ala destra di origini italiane Michael Alexander Petrasso, 14 presenze in MLS e due in Canadian Championship. In rosa il trequartista croato Josip Golubar, classe 1985, che dopo una carriera in Mitteleuropa, tenta una delle ultime avventure in Nordamerica.

YORK 9 FC

Tra le sette squadre è quella che ha l’anima più “italiana”. Rappresenta la York Region, all’interno della provincia dell’Ontario, luogo con una forte presenza di immigrazione italiana. Lo stadio è a Toronto, lo York Lions Stadium della York University, ottomila posti. Tra i proprietari del club l’imprenditore di origini frusinati Carlo Baldassarra e tra i promotori del club Maurizio Bevilacqua, sindaco della città di Vaughan, dove vi è la squadra Vaughan Azzurri. I colori sociali sono verde elettrico, grigio carbone e black on black. Ad allenarlo Jimmy Brennan, calciatore canadese con una bella carriera in Inghilterra, in particolar modo nel Nottingham Forest voluto da David Platt e per tre stagioni (dal 2007 al 2010) al Toronto. Appese le scarpette al chiodo ha allenato l’Academy Under 17 dei The reds e l’Aurora FC nella League One dell’Ontario. Nel suo staff gli italocanadesi Carmine Isacco e Sergio De Luca. Il valore Transfermarkt del club è 1,13 milioni di euro. Tra i tanti di origine italiana Luca Gasparotto, difensore centrale con nazionalità canadese e australiana e una lunga esperienza, seppur ha appena 23 anni, nel calcio scozzese, e Joseph Di Chiara, mediano di Toronto, con esperienze in Russia, Lituania, Ungheria e Kazakistan. In avanti occhio a Ryan Telfer, ala sinistra canadese originaria di Trinidad e Tobago con oltre mille minuti giocati tra MLS e Canadian Championship. C’è attesa per il  giapponese Wataru Murofushi, reduce dai successi a Singapore. Il 23enne centrocampista centrale è stato subito nominato capitano e se ne dice un gran bene. Ha into il Player of the Year 2018 a Singapore, e spera di ripetere le ottime prestazioni in Occidente.


Commenti

Commenti

Cristiano M. G. Faranna
Giornalista siculonapoletano. Appassionato di MLS, della città di New York e della crescita del calcio in Canada. Info&contatti: cmgfaranna@gmail.com

Leggi anche

Torna su