Columbus, scherzetto a New York City: Villa non basta | MLS Soccer Italia

Playoff MLS: scherzetto Columbus, notte horror per New York City

Meno male che ci sono i Columbus Crew a ravvivare un po’ questi playoff MLS. In un MAPFRE Stadium carico a mille e determinato a #SaveTheCrew, i gialloneri di Berhalter hanno fatto a pezzi il New York City di Patrick Vieira, orfano dell’infortunato Pirlo, con un perentorio 4-1 nell’andata della semifinale di Eastern Conference MLS. Vittoria che mette i Black&Gold dell’Ohio in una posizione ottimale per il passaggio del turno. A Villa e compagni servirà una grande  impresa allo Yankee Stadium per ribaltare la situazione.

Sono state proprio le stelle del City, a partire da coach Vieira, a tradire le aspettative. In un ambiente difficile i newyorchesi si sono sgonfiati nelle proprie certezze venute meno, incrinate dall’immediato vantaggio di Ola Kamara dopo una respinta corta di Johnson. La serata storta però ha colpito tutti i giocatori chiave dello scacchiere di Vieira, giunto in Ohio troppo spavaldo per pensare di avere la meglio dei Crew in questo momento di forma. L’immediato svantaggio ha acceso il ritmo della partita, con continui capovolgimenti di fronte che hanno messo in luce ogni limite difensivo delle due squadre. Se il palo di Villa ha gridato vendetta a lungo, sono stati gli errori individuali continuativi di Ring, Harrison ed Herrera ad indirizzare il match verso Columbus.

Il fattaccio però è arrivato a inizio ripresa sul risultato di 1-0. Callens, difensore peruviano sempre presente in stagione, sugli sviluppi di un calcio piazzato ha pensato bene di rifilare una gomitata volontaria a Meram portandosi a casa (con l’ausilio del VAR) un bel cartellino rosso. Sotto di un uomo coach Vieira ci ha messo del suo risistemando una difesa a tre e uno scacchiere iperoffensivo anziché proteggere lo svantaggio minimo. Risultato? Ripartenze ficcanti dei Crew, con tanto di regalo di Ring e compagni, per le reti di Artur – al primo gol in MLS – e Meram, con papera di Johnson.

A partita praticamente acquisita, giusto per non farsi mancare niente, Columbus Crew ha deciso di complicarsi la vita concedendo a David Villa, l’ultimo davvero a mollare, la rete che rimette in corsa il New York City per il passaggio del turno. Nel finale però l’horror night del City ha sublimato se stessa. A difesa schierata è arrivato lo slalom gigante di Afful, al primo gol stagionale, per il poker che mette in guai seri Patrick Vieira.


Commenti

comments

Max Cristina

Giornalista dal 2006, scrivo per SportMediaset, TgCom24 e collaboro con Goal Italia. Ideatore e fondatore di MLSsocceritalia.com, precedentemente redattore di Calciomercato.com

Leggi anche

Torna su