Obiettivo Playoff: nervi tesi tra Beckerman e Savarese

Si sa, nel calcio i nervi possono essere davvero tesi quando ci sono di mezzo partite e risultati che possono decidere un’intera stagione e tutto il lavoro che c’è dietro. Gli statunitensi non sono abituati a promozioni e retrocessioni ed alla lotta che c’è per evitarli o conquistarli e forse Jurgen Klinsmann aveva ragione a riguardo.

Quello che è successo a Portland tra i padroni di casa dei Timbers e i real Salt Lake potrebbe esserne un esempio. Diciamolo al condizionale perché non sapremo mai cosa è successo tra il capitano dei Real Salt Lake, Beckerman e Coach Savarese.

Un’accesa discussione tra i due con Savarese che ha continuato a porgere la mano a Beckerman mentre quest’ultimo la evitava. A fine partita l’ex nazionale USA ha dichiarato che certi giocatori dei Timbers avevano mancato in classe e rispetto e che non si aspettava tutto questo da una squadra allenata proprio da Savarese.

Adesso i Real Salt Lake sono un punto avanti rispetto ai LA Galaxy ma questi ultimi hanno una partita in meno. Un eventuale pareggio dei californiani contro Houston favorirebbe i ragazzi dello Utah. Beckerman tiferà sicuramente per i Dynamo anche se questi sono ormai fuori dai giochi e su 33 incontri ne hanno persi 16.

Tutto si deciderà nel Decision Day.


 

Commenti

Commenti

Sebastiano Trovato
Siciliano, laureato in Economia. Appassionato di nuoto e di calcio. Mi occupo di MLS da sempre e del futbol argentino dal punto di vista della storia del campionato, dei protagonisti e degli aspetti economici e di marketing del gioco.
http://smtrovato.altervista.org/

Leggi anche

Torna su