Nazionale USA: esonerato il ct Klinsmann | MLS Soccer Italia

Nazionale USA: esonerato il ct Klinsmann

Jurgen Klinsmann non è più il ct degli Stati Uniti. L’incontro con la federazione statunitense si è concluso con una fumata nera per il tedesco che “è stato sollevato dal suo incarico come selezionatore della nazionale maschile di calcio”. Un regno durato cinque anni e mezzo.

La posizione di Klinsmann, mai realmente amato dai tifosi americani per il gioco della squadra e per la politica di selezioni della squadra mai troppo attenta ai prodotti della Major League Soccer, si era incrinata terribilmente dopo la doppia sconfitta contro Messico (in casa 1-2) e Costa Rica (in trasferta 4-0) nel girone di qualificazione a Russia 2018. La pausa fino a marzo delle nazionali ha suggerito alla federazione US di cambiare rotta.

Klinsmann fu ingaggiato nel luglio del 2011 e fino alla sconfitta in Costa Rica ha collezionato 55 vittorie, 16 pareggi e 27 sconfitte, venendo eliminata agli ottavi nel mondiale 2014 in Brasile e vincendo la Gold Cup nel 2013. Nell’ultima Copa America, quella del Centenario giocata proprio negli Stati Uniti, è arrivato un quarto posto.

Per il nome del suo successore il più accreditato sembra essere Bruce Arena, l’head coach dei Los Angeles Galaxy che ancora non ha rinnovato il suo contratto con la franchigia californiana. Ecco i tre candidati.

Ecco il comunicato del presidente della federazione, Sunil Galati:

“Abbiamo preso la difficile decisione di esonerare Jurgen Klinsmann, il nostro ct e direttore tecnico.

Vogliamo ringraziarlo per il suo duro lavoro in questi cinque anni durante i quali abbiamo ottenuto buoni traguardi. […]

Rimaniamo convinti che gli USA hanno la qualità per raggiungere Russia 2018, ma abbiamo deciso di prendere una nuova direzione. Abbiamo diversi mesi per rivitalizzare il gruppo e trovare la via per raggiungere il nostro obiettivo […]”.

C’è anche chi non l’ha presa malissimo, come il centrocampista di Sporting KC, Benny Feilhaber


Commenti

comments

Redazione

MLS Italia vuole porsi come punto di informazione per gli appassionati di Major League Soccer, NASL e categorie inferiori ma anche come punto di riferimento italiano per gli addetti ai lavori

Leggi anche

Torna su