Montreal Impact: Ballou Tabla, da nuovo Drogba a grana interna | MLS Soccer Italia

Montreal Impact: Ballou Tabla, da nuovo Drogba a grana interna

ballou_tabla

In casa Montreal Impact è scoppiata la grana Ballou Tabla. Il 18enne attaccante ivoriano, considerato da più parti il “nuovo Drogba”, è in rotta con la società che lo ha lanciato tra i professionisti rea di non avergli concesso l’occasione di trasferirsi a giocare in Europa. Le offerte non hanno tardato ad arrivare in Quebec, ma la società ha deciso di declinarle scatenando la reazione negativa del giocatore che, in ultima istanza, non si è presentato a un allenamento.

Una mossa “inaccettabile” come definito dal coach Mauro Biello che, interpellato sull’argomento, ha tagliato corto per non distrarre ulteriormente la squadra in vista della trasferta di Philadelphia, aggiungendo di augurarsi per il bene del ragazzo che la crescita possa proseguire in MLS e non così presto in Europa. Ma la sensazione è più intricata di come sembra. “Un giorno giocherà in Europa – ha concluso Biello – perché è un talento incredibile, ma non dopo 6 mesi tra i professionisti. Ha ancora molto da lavorare e prendere la prima offerta che arriva non è una cosa intelligente e potrebbe essere un rischio”. Certo che il muro alzato non presentandosi all’allenamento ha incrinato un po’ la questione.

Stando alla parte del giocatore, più precisamente al suo agente Sebastien Carole, l’arrabbiatura del giocatore è dovuta al non volontà dei Montreal Impact di sedersi attorno a un tavolo e discutere delle offerte arrivate in Canada. Dall’altra, ha preso parola il direttore tecnico degli Impact, Braz: “Abbiamo ricevuto una sola offerta, di un club di seconda divisione europea. Noi come società e la MLS eravamo d’accordo nel declinare la proposta che è stata giudicata non abbastanza buona per noi, per il giocatore e per la lega. Il nostro obiettivo è sviluppare giovani talenti come Ballou Tabla per farli giocare con profitto in prima squadra e un giorno, se vogliono, venderli. Ma certamente deve esserci un guadagno da parte di tutti”.

Con 2 gol e 1 assist in 10 presenze, l’ala ivoriana nella prima stagione in MLS ha impressionato tutti, ma questo colpo di testa potrebbe rovinare in parte l’ottimo avvio di carriera. Cresciuto a fianco di Drogba proprio a Montreal, che lo ha raccomandato al Chelsea, in molti vedono in lui un futuro importate da questa parte dell’Atlantico. Ma non saltando gli allenamenti, non adesso. Forse è troppo presto, ma da speranza degli Impact si è trasformato in una grana pericolosa da gestire.

Per smorzare un po’ la tensione è stato lo stesso Ballou Tabla ha dire la sua su Twitter:

“Ho l’ambizione di giocare ai livelli più alti possibile – si legge – ma sono cosciente di avere un impegno con il mio club che devo rispettare. Non ho mai voluto essere una fonte di distrazione e ho tutta l’intenzione di aiutare il mio club a raggiungere gli obiettivi prefissati”.


Commenti

comments

Max Cristina

Giornalista dal 2006, scrivo per SportMediaset, TgCom24 e collaboro con Goal Italia. Ideatore e fondatore di MLSsocceritalia.com, precedentemente redattore di Calciomercato.com

Leggi anche

Torna su