Turno particolare per la MLS e soprattutto per il New York City di coach Vieira che nel giro di pochi giorni è impegnato in due turni ravvicinati. Il primo è andato alla grande, un poker senza appello rifilato al Real Salt Lake, senza Villa ma con il solito ispirato Tajouri al quarto gol in MLS. A dirigere l’orchestra è stato Maxi Moralez, ancora in gol. Prima rete in MLS anche per il vichingo Berget e per Ofori.

Gli altri anticipi hanno visto due successi esterni importanti: Orlando City e Los Angeles FC. I Lions di Kreis, alla terza vittoria consecutiva, hanno espugnato il campo di Philadelphia con due reti nel primo tempo. Dwyer e il giovane Mueller, con tanto di esultanza alla CR7, hanno acuito la crisi degli uomini di Curtin, già in bilico dopo poche settimane. Un calcio alla crisi, invece, è arrivato in Canada da parte del LAFC, trascinato da Vela e Diego Rossi sul campo dei Whitecaps, una delle delusioni di questo inizio di campionato.

New York City-Real Salt Lake 4-0
Philadelphia Union-Orlando City 0-2
Vancouver Whitecaps-LAFC 0-2
NY Red Bulls-Montreal Impact 3-1
Colorado Rapids-Toronto FC 2-0
Chicago Fire-LA Galaxy 0-1
DC United-Columbus Crew 1-0
NE Revolution-FC Dallas 0-1
Portland Timbers-Minnesota United 3-2
SJ Earthquakes-Houston Dynamo 2-2
Sporting KC-Seattle Sounders 2-2
Atlanta United-New York City 2-2

LA CLASSIFICA

Smaltita con una vittoria la delusione per l’eliminazione in semifinale di Concacaf Champions League per i New York Red Bulls. In una sfida dominata, vinta 3-1 in casa e sporcata solo dalla grande punizione di Vargas, le “lattine” hanno capitalizzato le manovre offensive con il solito Wright-Phillips e il Kaku Gamarra, lasciando a Murillo la gloria del terzo gol e permettendosi il lusso di sbagliarne in quantità industriale con Royer. Testa alla competizione continentale, invece, per il Toronto FC di Vanney. Impegnato in settimana nell’andata della finale contro i Chivas Guadalajara, in casa di Colorado il turnover è stato massiccio. Fuori i big, niente sussulti e soprattutto niente punti contro Howard e compagni che si sono imposti 2-0.

Prima vittoria stagionale per i Portland Timbers che sudando le fatidiche sette camicie hanno superato 3-2 in casa Minnesota United, regalando il primo successo da coach in MLS a Giovanni Savarese. Valeri sempre protagonista e ritorno al gol per Adi. Colpi esterni di Dallas e LA Galaxy, firmato Ibrahimovic, contro NE Revolution e Chicago Fire.


 

Commenti

Commenti

Max Cristina
Giornalista dal 2006, scrivo per SportMediaset, TgCom24 e collaboro con Goal Italia. Ideatore e fondatore di MLSsocceritalia.com, precedentemente redattore di Calciomercato.com