Mls Week 22: nove reti dagli ex di Serie A

L’Italia, o almeno, la nostra ristretta compagine di CONNAZIONALI uniti a coloro che hanno militato in Serie A hanno illuminato la Week 22 della Major League Soccer. Ben nove reti su trentasei, pari ad un quarto del bottino di goal totale, sono state infatti realizzate da questi calciatori. Da segnalare, oltre alla sesta tripletta in Mls del venezuelano Martinez, il ritorno al goal dei nostri connazionali in terra canadese, Sebastian Giovinco e Matteo Mancosu.

Atlanta United – DC United: L’anticipo in calendario che ha visto i padroni di casa prevalere per tre a uno sugli ospiti ha visto la conferma delle ottime doti dell’attuale capocannoniere di lega, il venezuelano Josef Martinez. Tre reti tra primo e secondo tempo che hanno ribaltato l’1 a 0 per la franchigia di Washington. Quarantadue reti in quarantuno partite per Martinez, al suo secondo anno ad Atlanta, acquistato per quattro milioni e mezzo dal Torino dopo i primi mesi in prestito. Per lui l’avventura granata si è conclusa con oltre cinquanta presenze tredici reti.

Chicago Fire – Toronto FC: Due a uno per gli attuali detentori della Mls Cup. Ad aprire le danze Sebastian Giovinco, a secco dal 7 luglio e con la sua squadra che non vinceva una partita dai primi di giugno. The Atomic Ant ha aperto le danze al 46′ ricevendo sulla fascia un grandissimo spiovente da parte di Bradley, ex Chievo e Roma, e volando sulla fascia ha coronato l’azione con una prodezza personale, gestendo con maestria il pallone in area di rigore e dribblando Johan Kappelhof.

Philadelphia Union – Los Angeles Galaxy: A Philadelphia, tra le città più italoamericane degli States, sono i nostri ex a segnare la sconfitta della squadra di casa. Uno a uno fino al 62′ quando Zlatan Ibrahimovic, che dalle nostre parti ci ha bazzicato sette stagioni vincendo quattro scudetti con Inter e Milan (revocato per Calciopoli quello 2004/2005 con la Juventus). Dopo aver servito l’assist per il pareggio dei Galaxy segna il 2 a 1 con un tiro degno della play station. A siglare il definitivo 3 a 1 un’altra nostra vecchia conoscenza, Michael Ciani, il difensore francese classe 1984 dal 2012 al 2015 nella Lazio. Per lui un colpo di testa su calcio d’angolo.

Portland Timbers – Montreal Impact: Tre su quattro i goal segnati dai nostri ex nella sfida tra Oregon e Quebec. Rompe l’equilibro Saphir Taider, arrivato dal Bologna della Saputo Family dopo il ritorno di Dzemaili in Italia. Il centrocampista offensivo algerino segna dal limite dell’area dopo aver ricevuto il pallone da una azione personale di Alejandro Silva. Taider ha militato in Italia, tra Bologna, Inter e Sassuolo, dal 2011 alla primavera scorsa, salvo una breve parentesi al Southampton. Pareggia Samuel Armenteros, svedese di origini cubane ancora di proprietà del Benevento con il quale ha raccolto poche presenze e un goal nella passata stagione di Serie A. L’attaccante classe 1990 approfitta di una situazione complicata in difesa per beffare il portiere e siglare il suo nono goal in Mls. Il due a uno non definitivo (la partita terminerà 2 a 2) lo sigla Matteo Mancosu. L’attaccante sardo segna la sua seconda rete in stagione dopo essere rimasto a secco per ben quattro mesi. Per lui un grandissimo lancio da dietro il centrocampo firmato Ignacio Piatti, già al Lecce, che lo pesca sul filo del fuorigioco, poi la corsa e il tiro al limite dell’area di rigore.


Commenti

Commenti

Cristiano M. G. Faranna
Giornalista siculonapoletano. Collaboratore per l'agenzia videogiornalistica Videoinformazioni. Appassionato di Mls, della città di New York e della crescita del calcio in Canada

Leggi anche

Torna su