MLS, Teamo of the Week 16 | MLS Soccer Italia

MLS, Teamo of the Week 16

Un trio d’attacco da far invidia ai migliori campionati europei. Il tridente del Team of the Week  di questa settimana propone un terzetto offensivo davvero di alto livello grazie alla presenza di Ignacio PiattiDavid Villa Bradley Wright-Phillips. Vittorie contornate da due doppiette per le compagini di New York che hanno avuto nei loro bomber i massimi esponenti dell’ultima settimana. Doppietta anche per il fantasista argentino dei Montreal Impact nel bel pareggio per 3-3 tra i canadesi e gli Orlando City.

In mediana si rivede Joao Plata. Il Real Salt Lake sta faticando molto in questa stagione e l’ala ecuadoregna non riesce a brillare come nelle passate stagioni. Con Minnesota arriva la vittoria e la conseguente convocazione nei migliori undici di settimana. Convocazione, meritata, anche per il francese Romain Alessandrini. Se L.A. si ritrova a ridosso della zona play-off nonostante un rullino di marcia poco esaltante, grande merito va alla stella francese. Chi, invece, sta mantenendo i pronostici di inizio stagione sono i Toronto FC capitanati dall’inesauribile  Micheal Bradley che propone l’ennesima prova di livello nella vittoria dei canadesi sui D.C. United. A chiudere la mediana troviamo l’acquisto più interessante, e tecnicamente importante, dell’ultima sessione di calciomercato. Miguel Almiron fa tornare il sorriso ad Atlanta grazie al suo ottavo gol in stagione.

La retroguardia trova due protagonisti della sfida tra i Vancouver Whitecaps e i Dallas FC. Jordan Harvey Maynor Figueroa compongono la coppia difensiva di questa stagione assieme, all’ormai onnipresente, Ike Opara che permette ai suoi Sporting Kansas City di non impattare sull’ostico campo dei San Jose Earthquakes.

Luis Robles si candida come guardiano della porta del Team of the Week. La sua clean-sheet contro Philadelphia è il miglior biglietto da visita da mostrare ai propri avversari.

Commenti

comments

Simone Baldo

Simone Baldo, classe 1991. Laureato all’Università degli Studi di Milano-Bicocca in Comunicazione Interculturale. Ho iniziato a scrivere per Sprint&Sport

Leggi anche

Torna su