MLS, i top e i flop della seconda giornata | MLS Soccer Italia

MLS, i top e i flop della seconda giornata

Questo fine settimana ci sono stati gol ed emozioni nella seconda giornata della MLS, dalle giocate di Almiron ai buchi clamorosi della difesa di Minnesota. Qualcuno è andato bene, altri sono da rivedere. Guardiamo insieme i Top&Flop della seconda giornata di campionato (risultati e classifica)

TOP

Torres (Houston Dynamo) – Seconda partita e secondo goal. Il Cubo è tornato.

Lima (SJ Earthquakes) – Ottima partita per il giovane californiano. Si conferma un grande colpo di mercato. Goal che fa partire la remuntada.

Royer (New York Red Bulls) – Altra ottima prestazione ed influisce sull’autorete di Miller

Piatti (Montreal Impact) – Appena decide di iniziare a giocare mostra a tutti perchè il Boca lo voleva a sostuiuire Tevez. Nacho Show.

Ring (NYCFC) – Si poteva mettere benissimo Villa o Moralez ma grande merito della vittoria sui DC United va a RIng che ha recuperato tantissimi palloni in mezzo al campo.

Almiron e Martinez (Atlanta United) – Cinque gol in due a Minnesota, ma un’intesa che promette scintille per tutto il campionato. Uno inventa e segna; l’altro si muove sul filo del fuorigioco e si porta a casa il pallone

FLOP

Ciman (Montreal Impact) – Errore grossolano il suo. Procura il rigore che permette ai Seattle di segnare ed iniziare la rimonta.

Kljestan (NY Red Bulls) – Chiuso dai centrocampisti di Colorado si ci aspetta di più da uno con le sue qualità.

Dwyer (Sporting KC) – In effetti gli è mancato solo il gol ma con un ottimo Dallas imbottito di riserve doveva fare di più, il gol appunto.

Gerso Fernandes (Sporting KC) – Da un DP si ci aspetta una marcia in più. La MLS non è il campionato portoghese e lui se ne rende conto.

Mullins (DC United) – Non è mai entrato in partita nel poker subito allo Yankee Stadium. Ritorno da ex amaro

Heath (coach Minnesota) – Undici gol subiti in due partite vanno oltre ogni scusante. Preseason compresa la squadra non ha mai trovato la vittoria, ma quando le partite hanno cominciato a contare i Loons si sono dimostrati una squadra che non sa attaccare e ancora meno difendere


 

Commenti

comments

Sebastiano Trovato

Siciliano, laureato in Economia. Appassionato di nuoto e di calcio. Mi occupo di MLS da sempre e del futbol argentino dal punto di vista della storia del campionato, dei protagonisti e degli aspetti economici e di marketing del gioco.

http://smtrovato.altervista.org/

Leggi anche

Torna su