MLS, Giovinco pennella e Toronto FC vola: chi li ferma più? | MLS Soccer Italia

MLS, Giovinco pennella e Toronto FC vola: chi li ferma più?

Negli Stati Uniti più che in Canada, dove le scaramanzia è meno che in Italia ma visto l’alto numero di connazionali esiste e non poco, tutti danno Toronto FC come campione MLS Cup 2017. Finalmente, dirà qualcuno. Meritato, pensano praticamente tutti. Ma in MLS, come nel calcio in generale, di scontato c’è ben poco e quindi ci limitiamo alla cronaca: Giovinco e compagni stanno volando nella Eastern Conference e il 3-0 ai Philadelphia Union ha confermato uno stato di forma pazzesco per i Reds di Vanney saldamente in testa anche nella corsa per il Supporters’ Shield. Con quello, se tutto andrà bene, si potrebbe giocare la finale nuovamente in casa. A proposito, è stata ufficializzata la data della MLS Cup: 9 dicembre alle 22 ora italiana. Una manna per noi appassionati da questa parte dell’Atlantico. Creeremo l’evento ad hoc per seguirla tutti insieme, ma tempo al tempo.

Contro gli Union sempre più lontani dalla zona playoff, a sorpresa vista la campagna acquisti invernale, Toronto FC ha confermato l’imbattibilità interna chiudendo la pratica già nei primi venticinque minuti con la solita rete su punizione di Giovinco, bravo a beffare con un gioiello all’incrocio il seppur ottimo Blake, e Hassler, centrocampista arrivato dal Vaduz al secondo gol consecutivo sugli sviluppi di un corner. Nella ripresa Altidore ha calato il tris capitalizzando il secondo assist di serata di Vazquez, autentico uomo in più a centrocampo in questa stagione.

MLS: RISULTATI E CLASSIFICA

Columbus Crew-Los Angeles Galaxy 2-0
Ufficiale la squadra di Los Angeles non sa più vincere e nemmeno il cambio in panchina da Onalfo a Schmidt ha cambiato la storia. Contro i Crew è arrivata una sconfitta nonostante i due rigori sbagliat dai padroni di casa e parati da Jon Kempin. Ridotti in dieci per l’espulsione di Ashley Cole (con il Var) per il “solito” intervento un po’ troppo duro, i Galaxy hanno preso gol all’ultimo minuto del primo tempo da Ola Kamara, raddoppiato da Meram nella ripresa.

DC United-Atlanta United 1-0
Se la franchigia di Washington giocasse sempre contro i rossoneri del Tata Martino sarebbero campioni MLS senza dubbi. Terza sfida tra le due squadre e terzo successo per DC con Parkhurst, difensore di Atlanta, protagonista. L’esperto centrale ex Columbus è stato decisivo con un’autorete, la seconda in una sfida contro lo United. Sei punti per il fanalino di coda a Est che ha raccolto 9 punti contro Atlanta in tre partite e 14 nelle restanti 23.

FC Dallas-Houston Dynamo 3-3
Spettacolo e gol nel Texas Derby con ribaltamenti di fronte repentini e spettacolari. All’immediato vantaggio dei Dynamo è arrivato nel finale di primo tempo la risposta firmata Akindele-Figueroa, allungata da Urruti a inizio ripresa. Poi si è scatenato Cubo Torres che con una doppietta ha ristabilito la parità.

Real Salt Lake-San Jose Earthquakes 4-0
Vittoria di sostanza per Rimando e compagni. Un poker iniziato da Silva nel primo tempo e portato a termine da Savarino, Rusnak e Movsisyan nella ripresa una volta rimasti undici contro dieci per l’espulsione di Godoy nei Quakes.

Vancouver Whitecaps-Seattle Sounders 1-1
Il capitolo della Cascadia Cup spartisce la posta in palio. Al rigore di Lodeiro risponde Montero nella ripresa con il primo assist in MLS del classe 2000 Alphonso Davies e con i Whitecaps costretti in dieci per il rosso a Tchani.

Portland Timbers-Colorado Rapids 2-1
Due gol in due minuti e un rigore sbagliato poco dopo consegnano i tre punti ai Timbers al Providence Parke. Valeri e Nagbe, assistiti da Vytas, hanno regolato i conti tra il 21′ e il 23′, rendendo vano il gol di Saied al 28′.


 

Commenti

comments

Max Cristina

Giornalista dal 2006, scrivo per SportMediaset, TgCom24 e collaboro con Goal Italia. Ideatore e fondatore di MLSsocceritalia.com, precedentemente redattore di Calciomercato.com

Leggi anche

Torna su