MLS, Giovinco oscura Pirlo allo Yankee Stadium

Giovinco in gol a New York

Mls, New York City-Toronto FC 2-2: super Giovinco

L’Atomic Ant oscura Pirlo con assist e gol. Doppietta di Villa

Niente vincitori nè vinti nel primo dei tanti derby tra “italians” nella Mls 2016. Allo Yankee Stadium non sono mancati gol e giocate, ma tra Giovinco – Mvp della stagione 2015 – e Pirlo, le luci della ribalta sono state tutte per l’Atomic Ant, protagonista chiave della rimonta da 0-2 a 2-2 di Toronto dopo la doppietta di David Villa nel primo tempo.

La differenza ancora una volta l’ha fatta l’attaccante della franchigia canadese, sempre pericoloso al limite dell’area per la ballerina difesa di Vieira. A nulla è servita infatti la mossa di schierare una difesa a tre per cercare di limitare il raggio d’azione di Giovinco il quale, una volta entrato in possesso di palla, ha aumentato esponenzialmente la pericolosità dei compagni. Per l’ex Parma due episodi decisivi: l’assist su punizione al 46′ per la scivolata vincente di Perquis e il gol del pareggio al 76′ con un diagonale sinistro dopo una bella azione sulla trequarti.

Giovinco contro Pirlo

E Pirlo? Nonostante il fuoriclasse fatichi ancora a calarsi nella realtà americana, soprattutto per ritmo e fisicità di avversari meno tecnici ma sicuramente più esplosivi, il regista ha saputo regalare giocate di qualità e ordine al suo New York City entrando in entrambe le azioni che hanno portato alla doppietta di Villa. Al 23′ con una magia per liberare McNamara in area, poi steso per il calcio di rigore e al 28′ facendo partire da calcio piazzato la mischia del raddoppio. Come si può notare dal report il suo raggio d’azione nel centrocampo a quattro di Vieira è stato sul centro sinistra, nel cuore pulsante del gioco pur con qualche difficoltà in interdizione.

Commenti

Commenti

Redazione
MLS Italia vuole porsi come punto di informazione per gli appassionati di Major League Soccer, NASL e categorie inferiori ma anche come punto di riferimento italiano per gli addetti ai lavori

Leggi anche

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su