MLS Eastern Conference 2018: promossi e bocciati

MLS EASTERN CONFERENCE 2018: I VOTI

Orlando City: Voto 3
Squadra costruita in un certo modo e stagione finita con altri protagonisti. Tutto da rifare per l’ennesima volta.

Chicago Fire: Voto 4
Squadra con i salari tra i più alti dell’intera MLS. Hanno sbagliato tutto. Non hanno sostituito a dovere Joao Meira in difesa e li davanti Nikolic non si è confermato re dei bomber. L’unica nota positiva rimane Mihailovic e Cleveland. Due giovani che possono segnare il futuro della squadra.

Toronto FC: Voto 4
Non basta arrivare in finale di Concacaf Champions League. Troppi errori, soprattutto mentali ed infortuni ne hanno segnato la stagione. Avevano tra le mani la squadra più forte mai vista in Nord America ma non si sono saputi riconfermare. I tre DP, Giovinco, Atridore e Bradley futuri partenti quindi tutto da rifare.

New England Revolution: Voto 4
Ho notato tanti apprezzamenti in rete da parte di americani per Friedel. Sarà una questione culturale perché da italiano vedo molto deficitario il lavoro di società e staff tecnico. Ad inizio stagione era chiaro che la squadra fosse stata costruita male ma hanno continuato a pagare troppo difensori di dubbio valore. Squadra scarsa e non all’altezza.

Montreal Impact: Voto 4,5
Squadra a metà. Alcuni elementi validi e giovani a tirare la carretta. Piatti da solo non basta, Bush, Lovitz e Piette possono essere i punti fermi da cui ripartire, mentre Mancosu e Amarikwa non sono attaccanti da sicuro affidamento in questa MLS. Raitala è un terzino sinistro, non perfetto nella fase difensiva ma si è trovato difensore centrale. Tanto da lavorare, soprattutto a livello societario.

Philadelphia Union: Voto 6
Buona difesa con i giovani Elliot, McKenzie e Trusty che sono il futuro della squadra. Dockal re degli assist. Purtroppo li davanti si sono visti i problemi. Sapong non ha confermato il rendimento delle passate stagioni, Accam scomparso. Coach Curtin senza infamia e senza lode. Verrebbe da dire: cosa vogliono fare da grandi?

Columbus Crew: Voto 6
Partiti fortissimo e arrivati ai playoff per inerzia e in riserva. Il figlior prodigo Meram tornato a casa. La loro unica forza è che giocano a memoria da anni. Ma basterà?

DC United: Voto 8
La squadra non era male ad inizio stagione ma con Hamid a dare sicurezza alla difesa e Rooney li davanti i risultati sono arrivati. Con Acosta a buoni livelli e venuto un pò meno Asad.

NYCFC: Voto 7
Torrent ha cambiato qualcosa rispetto a Vieira e la squadra lo ha recepito bene. Non sembra pronta per la vittoria finale ma in casa può dire la sua.

Atlanta United: Voto 7,5
Martinez capocannoniere e Gressel ad alti livelli fanno sperare i tifosi. Sarà l’ultima stagione del Tata Martino e di Almiron. Quest’ultimo bisogna capire come tornerà dall’infortunio. Hanno una squadra forte ma sono in fase calante. Hanno perso il primato all’ultimo e psicologicamente può essere un mattone.

NYRB: Voto 8,5
Hanno vinto la conference, sono arrivati in semifinale di Concacaf Champions League. Sono forti e con il duo difensivo Long e Parker hanno dalla loro quella sicurezza da grande squadra. C’è già chi li vede in finale MLS contro Seattle.


Commenti

Commenti

Sebastiano Trovato
Siciliano, laureato in Economia. Appassionato di nuoto e di calcio. Mi occupo di MLS da sempre e del futbol argentino dal punto di vista della storia del campionato, dei protagonisti e degli aspetti economici e di marketing del gioco.
http://smtrovato.altervista.org/

Leggi anche

Torna su