Miami in MLS: l’aiuto è cinese

Beckham Miami MLS

C’è fiducia da parte del commissioner della MLS, Don Garber, riguardo alle intenzioni di David Beckham e del suo gruppo di investitori di riportare una squadra di MLS nella città di Miami. Stando alle ultime notizie apparse sui quotidiani della Florida la spinta decisiva potrebbe arrivare con investimenti dalla Cina. Miami Evergrande, perché no.

“Miami in MLS nel 2018 accadrà” assicura Garber in una dichiarazione fatta all’Associated Press, “sarebbe una sorpresa se non si dovesse più far niente”.

La MLS è stata chiara sin dall’inizio con il gruppo di cui Beckham fa parte: Miami deve avere uno stadio prima di continuare con gli sforzi di espansione.

Jack Ma Evergrande Alibaba Miami BeckhamIl gruppo di investitori aveva già annunciato l’acquisto, ad inizio marzo, di terreni comprendenti i due terzi di quelli necessari alla costruzione dello stadio nel quartiere di Overtown. Il gruppo sta ora dialogando con i rappresentanti della città per acquistare il resto del terreno necessario. Appena avrà acquistato il terreno restante, il gruppo cercherà l’approvazione per poter procedere con piani di costruzione.

“Comprare il terreno è un gran primo passo”, assicura Garber, “ma c’è ancora molto lavoro da fare prima di finalizzare gli investimenti necessari, specialmente perché hanno deciso che saranno dei fondi privati a finanziare lo stadio”. Garber ha aggiunto che i piani dovranno essere a “buon punto” molto presto se la squadra vorrà iniziare a giocare nel 2018. Il commissioner, però, è sicuro che sia Miami che i Los Angeles FC avranno uno stadio e saranno pronte per il 2018.

In aiuto di David Beckham potrebbero arrivare investimenti dall’Oriente, più precisamente da Jack Ma proprietario del sito di vendite online Alibaba e presidente del Guangzhou Evergrande. Sul modello del City Football Group proprietario di NYCFC e Manchester City, la proprietà cinese starebbe cercando un club inglese da acquisire per beneficiare del mercato della Premier League, ma valutando anche la possibilità di avere una franchigia nella Major League Soccer. Miami è tra le candidate ad ottenere le attenzioni del caso per questo investimento, ma non sono da escludere anche le altre nuove squadre o qualcuna già esistente.

Miami e Los Angeles sono solo due delle quattro squadre che andranno ad ampliare la MLS nei prossimi anni. La prima, però, sarà Atlanta che comincerà a giocare nel 2017. L’altra squadra, invece, sarà Minnesota (oggi nella NASL) dove il piano di inserimento è in via di completamento.


Commenti

Commenti

Redazione
MLS Italia vuole porsi come punto di informazione per gli appassionati di Major League Soccer, NASL e categorie inferiori ma anche come punto di riferimento italiano per gli addetti ai lavori

Leggi anche

Torna su