Mercato MLS, Ibrahimovic: "Conquisterò gli USA". Ecco dove può andare | MLS Soccer Italia

Mercato MLS, Ibrahimovic: “Conquisterò gli USA”. Ecco dove può andare

Zlatan Ibrahimovic in Major League Soccer (MLS). Un ritornello che risuona dalla scorsa estate ma che non stufa mai, soprattutto dall’altra parte dell’Atlantico. Il matrimonio s’ha da fare, resta da capire come, dove e quando. Ma si farà e lo ha ammesso tra le righe lo stesso asso svedese.

Premiato di recente con l’undicesimo pallone d’oro svedese negli ultimi dodici anni, Ibrahimovic si è lasciato andare come mai prima d’ora a qualche riflessione sul proprio futuro. A stelle e strisce, naturalmente, e con la solita “umiltà” che lo ha reso un personaggio unico. Ecco la sua dichiarazione ad Aftonbladet

“La MLS è una grande opzione, la vedo possibile, sia per il calcio che per tutto quello che c’è intorno. Voglio conquistare gli USA, così come ho fatto con l’Europa. Io sono come Napoleone, ho viaggiato per l’Europa conquistando tutti i paesi in cui sono andato. Volerò oltre l’Atlantico per conquistare gli Stati Uniti”.

Il suo futuro, almeno fino a giugno, si chiama Manchester United con il quale è legato da un contratto, ma non è detto che venga rinnovato: “Se vorrò, resterò. Ma dipende da tante cose”. Un modo elegante per declinare l’invito e prenotare un biglietto di sola andata per gli Stati Uniti e la MLS. Sì, ma dove?

La destinazione più probabile sono i Los Angeles Galaxy con cui l’entourage del giocatore, alias Mino Raiola, è in contatto da diversi mesi. Los Angeles è una città che può offrire a Zlatan Ibrahimovic tutti gli stimoli necessari per prendere seriamente l’avventura in America. Una squadra ambiziosa, tremendamente ricca e in una città da favola. Se la volontà di Ibra fosse quella di spostarsi negli USA già nel 2017, a luglio la sponda Galaxy sarebbe quella più probabile. L’addio a Robbie Keane e Steven Gerrard sono ulteriori tasselli di un puzzle che potrebbe comporsi prima del previsto. Altrimenti i cugini del Los Angeles FC, franchigia più hollywoodiana ancora, ma solo nel 2018 l’anno del loro ingresso – col botto – in MLS.

Più difficile, ma non impossibile, vedere Re Zlatan sulla sponda East del continente. Il Miami di Beckham sta avendo più difficoltà del previsto a concludere l’iter per iscriversi alla MLS nei prossimi anni e quando sarà, se sarà, Ibra avrà già appeso le scarpe al chiodo. Il NYCFC potrebbe essere una soluzione, ma non così forte come le sirene della California. I Discovery Rights sono comunque dei Philadelphia Union.


Commenti

comments

Redazione

MLS Italia vuole porsi come punto di informazione per gli appassionati di Major League Soccer, NASL e categorie inferiori ma anche come punto di riferimento italiano per gli addetti ai lavori

Leggi anche

Torna su