Josh Perez dalla Fiorentina a LAFC: “Stesso livello”

L’esordio a San Siro con la maglia della Fiorentina contro l’Inter. Poi il prestito a Livorno e un periodo complicato in attesa della grande occasione dopo i provini in giro per l’Europa. Joshua Perez (l’avevamo raccontato così) è tornato a casa, negli Stati Uniti, preferendo provarci da subito in MLS piuttosto che girovagare in campi minori e con meno visibilità. I trials con Milan e PSV Eindhoven, i mesi a Firenze gli hanno indicato la via e nelle sue prime parole in California ha già mostrato le idee chiare: “Spero possiate dire che sono cresciuto velocemente” ha raccontato a MLSSoccer.

“Dopo l’ultima stagione passata in prestito – ha commentato dopo non aver trovato posto fisso nella prima squadra della Fiorentina -, ho cercato una soluzione differente fuori dall’Italia perché non volevo rimanere. Ho ricevuto diverse proposte in Europa e qualche squadra in MLS. Ho pensato che la MLS sia in grande crescita e si sta innovando. Credo sia la scelta migliore per me”. Il 20enne californiano è quindi tornato a casa accettando la proposta del Los Angeles FC. Impossibile non chiedere un paragone.

“Le strutture qui a LA sono al top e quindi possiamo toglierle dalla lista delle cose secondo cui per molti un paragone non reggerebbe. La comunità, i tifosi, lo stadio e i giocatori sono più o meno la stessa cosa in termini di passione e voglia”. Poi c’è lo stile di gioco di Black&Gold, ma quella è un’altra storia. Nel frattempo ha giocato con i Phoenix Rising in USL per ritrovare il ritmo partita.


 

Commenti

Commenti

Redazione
MLS Italia vuole porsi come punto di informazione per gli appassionati di Major League Soccer, NASL e categorie inferiori ma anche come punto di riferimento italiano per gli addetti ai lavori

Leggi anche

Torna su