Inter Miami: prime mosse a metà novembre

In principio fu Luis Suarez, poi vennero nell’ordine Edinson Cavani e Lionel Messi. L’ultimo in ordine cronologico ad essere accostato all’Inter Miami di Beckham è David Silva, 33 anni, del Manchester City.

Lo Spice Boy è un nome che attira in molti nel mondo del calcio e le premesse di una squadra stellare nella città della Florida sono state sbandierate più volte. A oggi, va detto, l’unico ad aver apprezzato pubblicato la possibilità di giocare a Miami in MLS è stato Antoine Griezmann, scrivendolo sui social e non negandoselo per un futuro meno prossimo.

La realtà è che per ora l’Inter Miami CF è alle prese coi problemi dello stadio e dal punto di vista del roster ha ingaggiato solo quattro giovani talenti, tutti stranieri (da tenerne conto in formazione del roster), ma sicuramente non di richiamo.

Qualche big sicuro arriverà nel 2020, anno di inizio delle ostilità in campo, ma difficile che anche solo uno di questi quattro possa trasferirsi prima del giugno dell’anno prossimo. Poi chissà, a luglio tutto è possibile soprattutto per gli svincolati come Edinson Cavani.

C’è da giurarci che i nomi accostati a Miami e Beckham saranno ancora tanti, però per ora il primo passaggio importante è stato fissato per il 19 novembre (ora Usa) con l’Expansion Draft dove Inter Miami e Nashville SC potranno chiamare cinque giocatori a testa tra quelli “non protetti” contrattualmente dalle franchigie MLS (la lista sarà ufficiale il 16 novembre).


Commenti

Commenti

Max Cristina
Giornalista dal 2006, scrivo per SportMediaset, TgCom24 e collaboro con Goal Italia. Ideatore e fondatore di MLSsocceritalia.com, precedentemente redattore di Calciomercato.com

Leggi anche

Torna su