Inter Miami e Nashville: falsa partenza

Due sconfitte nelle prime due uscite stagionali, sicuramente non un buon inizio. Il cammino nella Major League Soccer di Inter Miami e Nashville SC ha lasciato perplessi i più dopo mesi di hype ed entusiasmo per due progetti così distanti, ma vicini ai nastri di partenza.

Beckham, lo stadio tirato su in fretta e furia, le spese pazze degli ultimi tempi in attesa dell’annuncio di Qatar Airways come main sponsor e di un DP attaccante in estate, non hanno permesso a Inter Miami di conquistare la cosa più importante su un campo di calcio: i punti. Due sfide giocate e altrettante sconfitte, in trasferta, ma sempre sconfitte. Lo zero alla caselle corrispondente in classifica fa male, per certi versi è inaspettato ma potrebbe, e il condizionale è d’obbligo visto che siamo solo all’inizio, già ridimensionare le aspettative intorno a questa squadra paragonata velocemente, o meglio, frettolosamente a chi negli ultimi anni ha cambiato un po’ la storia delle Expansion Team MLS: Atlanta United e LAFC.

Stesso risultato, ma decisamente più prevedibile, per Nashville SC. La squadra del Tennessee ha portato allo stadio più di 60mila spettatori (mentre Inter Miami esordirà in casa nel terzo turno), ma tra Atlanta e la trasferta a Providence Park in casa dei Portland Timbers (battuti malamente in casa da Minnesota alla prima) non sono arrivate gioie: 1-2 contro i rossoneri di De Boer e 0-1 contro Valeri e compagni. Punti? Al prossimo giro.

Ci si poteva aspettare un inizio migliore, almeno leggermente. E anche confrontando le statistiche delle ultime expansion il giudizio non cambia. Nell’era post David Beckham, da quando la MLS è cresciuta notevolmente come organizzazione e tecnica, cioè dopo il 2012, solo Minnesota United ha avuto un inizio più traumatico di quanto affrontato da Miami e Nashville. I Loons iniziarono con due sconfitte proprio come le novelle di questa stagione, ma incassando ben 11 reti nelle prime due uscite stagionali.

2020
Inter Miami 0V-0N-2P – 0 punti
Nashville SC 0V-0N-2P – 0 punti

2019
FC Cincinnati 0V-1N-1P – 1 punto

2018
LAFC 2V-0N-0P – 6 punti

2017
Minnesota United 0V-0N-2P (2gf 11gs) – 0 punti
Atlanta United 1V-0N-1P – 3 punti

2015
Orlando City 1V-1N-0P – 4 punti
NYCFC 1V-1N-0P – 4 punti

2012
Montreal Impact 0V-1N-1P – 1 punto

Ovviamente è una statistica non risolutiva, ma certamente se si dice che “chi ben comincia è a metà dell’opera”, non è questo il caso. Per fare la storia la rotta dovrà essere invertita velocemente sul campo.


 

Commenti

Commenti

Max Cristina
Giornalista dal 2006, scrivo per SportMediaset, TgCom24 e collaboro con Goal Italia. Ideatore e fondatore di MLSsocceritalia.com, precedentemente redattore di Calciomercato.com

Leggi anche

Torna su