Ibracadabra devastante: tripletta a Orlando

Ha impiegato qualche settimana più del previsto a integrarsi nella nuova realtà, ora però Zlatan Ibrahimovic è un vero fattore in MLS. L’attaccante sta trascinando i Los Angeles Galaxy oltre i propri difetti difensivi, trovando la via del gol (o dell’assist) con grandissima continuità. Quindici gol in diciassette presenze (quattordici da titolare) e sei assist, con i Galaxy al terzo posto nella Western Conference che con un fuoriclasse così possono sognare in grande. A patto di sistemare qualcosa nelle retrovie.

Prima dell’estate avevamo parlato delle difficoltà tattiche di Sigi Schmid nell’inserire Ibra nello scacchiere della squadra, snaturando Ola Kamara e i fratelli dos Santos. Tutto passato, almeno nel reparto offensivo che ha iniziato a trovare la via del gol con grande continuità anche con il norvegese e Pontius. Contro Orlando City l’apotesi di Ibra Supremacy: nel solo secondo tempo tre gol e un assist, decisivo come finalizzatore ma anche come trascinatore e costruttore di gioco per la prima tripletta in MLS.


Commenti

Commenti

Max Cristina
Giornalista dal 2006, scrivo per SportMediaset, TgCom24 e collaboro con Goal Italia. Ideatore e fondatore di MLSsocceritalia.com, precedentemente redattore di Calciomercato.com

Leggi anche

Torna su