Ibra, ultima chiamata per i playoff: lo scenario

Zlatan Ibrahimovic è arrivato a Los Angeles per conquistare l’America. A suo modo, dentro e fuori dal campo, con sempre il solito obiettivo in testa: vincere, anche con i Los Angeles Galaxy peggior squadra (prima volta in assoluto) della MLS stagione 2017. Se fuori dal rettangolo verde è stato un successo netto e perentorio, sul campo i risultati stanno dicendo altro e la linea sottile tra il fallimento e l’inizio di una possibile impresa è una linea sottile lunga, rossa come quella di sbarramento tra regular season e playoff MLS. A una partita dal termine della stagione regolare i LA Galaxy sono fuori, ma hanno in canna un ultimo colpo che può essere decisivo: battere Houston Dynamo nell’ultima in casa allo StubHub Center consentirebbe a Zlatan e compagni di prendere l’ultimo posto disponibile sul treno della Western Conference.

Ibra il suo l’ha fatto: 22 gol e 10 assist in 26 partite, spesso condizionato dalle assenze forzate per via del turf indigesto di alcune trasferte. Durante l’anno però ha dovuto fare i conti con i tanti infortuni di squadra e un momento di crisi in cui i “galattici” hanno rovinato quanto di buono fatto a inizio stagione, il tutto mentre i cugini neonati del LAFC volavano in classifica. Poco male: a 90 minuti dal termine della regular season c’è ancora un posto disponibile e i Galaxy se lo giocano con Real Salt Lake, sesto con un punto in più dei californiani ma a calendario completato (l’unica squadra delle 23 della lega).

Uno scenario semplice: se i LA Galaxy batteranno Houston Dynamo prenderanno parte ai playoff, raggiungendo l’obiettivo minimo stagionale della franchigia; altrimenti saranno autori di un fallimento inatteso per lo svedese, anche con un pareggio che a parità di punti premierebbe la franchigia dello Utah.

LA SITUAZIONE GENERALE

Restano nella Western Conference, tra le avversarie di Ibrahimovic non è ancora stato deciso chi dovrà affrontare lo Knockout Game e chi, invece, si qualificherà direttamente in semifinale di Conference. Il Knockout Game è la sfida tra 3a vs 6a e 4a vs 5a a gara unica in casa della miglior piazzata al termine della regular season. L’unica certezza è che una tra Real Salt Lake e LA Galaxy si giocherà questa sfida da sesta classificata, quindi in trasferta. Sporting Kansas City (59), Los Angeles FC (57), FC Dallas (57), Seattle Sounders (56) e Portland Timbers (54) giocheranno l’ultimo per garantirsi il miglior piazzamento possibile.

Nella Eastern Conference, invece, resta da stabilire chi giocherà in casa il Knockout Game. Atlanta United (69) e NY Red Bulls (68) si stanno giocando il primato e il Supporters’ Shield (che va alla squadra con più punti alla fine della regular season) ma sono già sicure del posto diretto in semifinale di Conference. New York City (53), Philadelphia Union (50), i DC United di Rooney (50) se la giocheranno nello scontro diretto, mentre resta un posto disponibile che andrà a una tra Columbus Crew (48) e Montreal Impact (46), con i gialloneri dell’Ohio favoriti dall’ultimo match casalingo contro la già eliminata Minnesota.


Commenti

Commenti

Max Cristina
Giornalista dal 2006, scrivo per SportMediaset, TgCom24 e collaboro con Goal Italia. Ideatore e fondatore di MLSsocceritalia.com, precedentemente redattore di Calciomercato.com

Leggi anche

Torna su