I soprannomi delle squadre MLS

Un tempo in MLS c’erano i MetroStars, i Mutiny e i Burn tra le altre. Nel soccer dell’inizio, quello dal 1996 all’arrivo di Beckham, anche nel calcio gli americani avevano provato a cambiare le cose abbinando i nomi delle squadre a dei nicknames come in NBA, in NFL e via dicendo.

Oggi nel 2020 sono poche le squadre che si portano dietro questa usanza che si è persa piuttosto rapidamente per lasciare spazio a nomi più tradizionali e, se vogliamo, freddi. Tutte le ultime expansions non hanno dato chissà quali sterzate a questa “deriva” poco fantasiosa, scegliendo chi “United” e chi “City” o giù di lì per istituzionalizzare la franchigia. E anche in futuro non si prevedono scossoni. Accontentiamoci della USL.

Peccato. Ma restano i soprannomi, talvolta piuttosto semplici da indovinare perché li troviamo nel nome stesso come i Timbers, i Sounders, i Crew, altre volte da rispolverare. E siamo qui per questo. Ecco la lista delle squadre MLS e dei loro nicknames, senza le ultime come Inter Miami e Nashville che avranno tempo per farsi riconoscere anche in campo.

Atlanta United The Five Stripes
Chicago Fire Men in Red – La Maquina Roja
FC Cincinnati The Orange and Blue
Colorado Rapids The Rapids – ‘Pids
Columbus Crew The Fighting Canaries
FC Dallas The Hoops – Toros – Frisco Kids
D.C. United The Black and Red
Houston Dynamo Orange Crush, La Naranja
LA Galaxy The G’s
Los Angeles FC AuriNegro
Minnesota United FC The Loons
Montreal Impact Impact
New England Revolution The Midnight Riders – The Revs
New York City FC The Pigeons, The Bronx Blues, The Boys in Blue
New York Red Bulls The Metros
Orlando City SC The Lions
Philadelphia Union The U – Zolos
Portland Timbers The Timbers
Real Salt Lake The Royals
San Jose Earthquakes The Goonies
Seattle Sounders FC The Sounders – Rave Green
Sporting Kansas City The Wizards – The Wiz
Toronto FC The Reds
Vancouver Whitecaps The Blue and Whites, The Caps

Tra i più curiosi, e forse da spiegare, ne segnaliamo qualcuno.

FC Dallas The Hoops – Toros – Frisco Kids

Hoop, cerchio. In origine le divise di Dallas erano cerchiate, cosa che col tempo e il rebrand è svanito. Nei primi anni poi la MLS aveva creato degli inni personalizzati per ogni squadra e quello di Dallas era intitolato Hoops.

Philadelphia Union The U – Zolos

Se per la “U” è facilmente intuibile il motivo, per “Zolos” occorre una spiegazione e un fatto.

Era il 2010, anno di annuncio dell’entrata in MLS degli Union di Philadelphia. Nel giorno della conferenza stampa e della festa, i Sons of Ben – i tifosi organizzati – si presentarono con la classica maglietta celebrativa di queste occasioni con la scritta 2010. Numeri disegnati con un carattere particolare che vennero scherzosamente interpretati da tutti come “ZOLO”.

San Jose Earthquakes The Goonies

Di questo caso particolare ne avevamo parlato qui: San Jose – I Goonies non muoiono mai


 

Commenti

Commenti

Max Cristina
Giornalista dal 2006, scrivo per SportMediaset, TgCom24 e collaboro con Goal Italia. Ideatore e fondatore di MLSsocceritalia.com, precedentemente redattore di Calciomercato.com

Leggi anche

Torna su