Goal Of The Week 1 | MLS Soccer Italia

Goal Of The Week 1

Torna la MLS e torna uno degli appuntamenti più attesi della settimana: la Goal of the Week. In questa prima giornata abbiamo assistito all’esordio di due nuove franchigie, Atlanta e Minnesota, all’inaugurazione della nuova casa degli Orlando City e alla bellissima sfida tra Los Angeles Galaxy e Dallas.

Ancora più bella, però, è la rete che apre la nostra compilation. Rommel Quioto decide la sfida tra i suoi Houston Dynamo e i Seattle Sounders con una splendida “bomba” da fuori area. Il suo destro a giro risulta imparabile per San Frei che non può nulla ed è costretto a raccogliere la palla in fondo al sacco. Gol all’esordio per l’attaccante honduregno e biglietto da visita che fa ben sperare tutti i tifosi dei Dynamo.

Fanendo Adi, nel giro di tre minuti, trasforma la sconfitta di Minnesota in un vero e proprio incubo. Di prepotenza la rete del definitivo 5-1. Partenza da sinistra, finta su Demidov, e sinistro ad incrociare che non lascia scampo ad Alvabege. Se per Minnesota la “prima” in MLS si può considerare una catastrofe, per i Portland Timbers l’esordio in campionato si riassume in un solo concetto: apoteosi.

Apoteosi è quella che si è vissuta, almeno per cinquanta minuti, al Bobby Dodd Stadium di Atlanta. L’orologio segna il 25′ minuto di gioco quando Mears fa partire un cross dalla fascia destra. L’inglese pesca in area Yamil Asad che di sinistro firma la storia: è lui il primo marcatore nella storia degli Atlanta United.

Storia analoga, anche se con sfumature diverse, quella di Christian Ramirez. Torniamo per un attimo al Providence Park per assistere alla prima rete dei Minnesota United nella sua nuova avventura in MLS. Ramirez, dopo aver bucato più e più volte le porte delle squadre NASL, non sembra subire la pressione di un campionato maggiore e con un preciso destro a giro dal limite dell’area, rende meno amara la sconfitta dei Loons.

La rete più bella e, sicuramente, più decisiva la mette a segno Anibal Godoy. Il suo pallonetto è un opera d’arte che permette ai San Jose Earthquakes di iniziare col piede giusto, il sinistro di Godoy, la nuova stagione.

Non resta altro da fare che aprirsi una buona birra, mettersi comodi e gustarsi questi capolavori d’arte moderna.

Commenti

comments

Simone Baldo

Simone Baldo, classe 1991. Laureato all’Università degli Studi di Milano-Bicocca in Comunicazione Interculturale. Ho iniziato a scrivere per Sprint&Sport

Leggi anche

Torna su