Giovinco mette in ombra Kakà, Orlando ko. Dwyer si beve i Red Bulls | MLS Soccer Italia

Giovinco mette in ombra Kakà, Orlando ko. Dwyer si beve i Red Bulls

Quando Sebastian Giovinco è in una delle sue serate, non c’è difesa bunker che regga in MLS. Orlando City, prima per distacco nella Eastern Conference, al BMO Field di Toronto ha raccolto la seconda sconfitta stagionale, punita dalle giocate della Formica Atomica e dalla sua doppietta nel 2-1 finale. Nell’altra sfida infrasettimanale lo Sporting Kansas City ha confermato il suo inizio di stagione fantastico regolando i New York Red Bulls 2-0 con due reti di Dwyer, sottolineando i limiti delle “lattine” lontano dal New Jersey.

In Canada i tifosi del Toronto FC non aspettavano altro che una vittoria contro la prima della classe per certificare che il difficile inizio di stagione è soltanto un ricordo. Contro Orlando è arrivato un primo tempo fantastico per merito di entrambe, giocato a ritmi elevati e con diverse giocate offensive degne di nota. Sebastian Giovinco ha saputo trovare gli spazi offensivi per far male ai Lions, scesi in campo schierati da Kreis con più fantasia e tecnica che muscoli, preferendo Carrasco e Higuita a Nocerino e Johnson, con Kakà trequartista e di nuovo in gol nel finale di primo tempo. Bendik, nominato giocatore del mese ad aprile, non ha potuto nulla contro la Formica Atomica.
A Kansas City, invece, è stata la serata di Dom Dwyer, ma anche della difesa imperforabile dello Sporting KC, chiusa dalle manone di Melia. Dopo un miracolo del portierone su Gulbrandsen nel primo tempo, nella ripresa l’attaccante e uomo simbolo della squadra con il numero 14 ha trovato la doppietta che ha seppellito le speranze di vittoria dei Red Bulls. Due gol che proiettano SKC davanti a tutti nella Western Conference.

Commenti

comments

Max Cristina

Giornalista dal 2006, scrivo per SportMediaset, TgCom24 e collaboro con Goal Italia. Ideatore e fondatore di MLSsocceritalia.com, precedentemente redattore di Calciomercato.com

Leggi anche

Torna su