Gattuso all’Inter! Beckham lo vuole a Miami

Rino Gattuso è uno dei candidati più forti a essere il primo allenatore della storia dell’Inter Miami in MLS. L’ex tecnico del Milan, dopo le dimissioni da tecnico rossonero lo scorso maggio, ha rifiutato la corte del Nantes in Ligue 1 e secondo le indiscrezioni che stanno spopolando anche in Florida sarebbe stato contattato direttamente da Beckham per la nuova avventura dall’altra parte dell’Atlantico.

I due hanno giocato insieme con la maglia rossonera nel 2009-10, ma la questione resta più complicata di quanto è raccontato in queste ore sia dal punto di vista tecnico che da quello formale. Se è vero che Gattuso sarebbe la prima scelta dell’Inter Miami, qualcosa non torna con le tempistiche. A fine luglio infatti, Jorge Mas – uno dei co-proprietari della squadra di Miami che esordirà in MLS nel 2020 – ha dichiarato di essere “molto vicini” all’annuncio del prossimo (e primo) allenatore della squadra. Una situazione che stride con la richiesta di tempo formulata da Gattuso al Nantes prima di rifiutare la proposta francese, probabilmente per la volontà di restare in Italia.

Dall’altra parte però Gattuso risponderebbe pienamente alle caratteristiche anticipate dallo stesso Mas: “E’ qualcuno che ha allenato e giocato ad altissimo livello”. Quindi perché no? Certo sarebbe un’idea complicata da mettere in atto dal punto di vista tecnico.

Senza addentrarci nel giudicare o meno l’operato di Gattuso durante la propria carriera, la popolarità e la conformazione di Miami sarà pressoché totalmente devoluta a uno stile di gioco e a una rosa molto offensiva, sudamericana, “joga bonito” per intenderci. Lo dimostrano i primi due ingaggi di giovani talenti sudamericani, ma lo richiede la piazza che – per seguire la squadra – chiederà un gruppo da supportare in cui riconoscersi. Uno stile di vita e di gioco, ipotizziamo, abbastanza lontano dal “veleno, corsa, grinta” spesso messo in campo dal Gattuso allenatore come concetti di gioco, pur facendo a larghi tratti molto bene alla guida del Milan.

Insomma, ancora pochi giorni e ne sapremo di più. Per Gattuso ci sarebbe poi qualche mese per studiare bene la MLS, un calcio completamente diverso da quello europeo sia dentro che fuori dal campo, con la novità di dover costruire la rosa da zero che comporterebbe ulteriori difficoltà.


Commenti

Commenti

Max Cristina
Giornalista dal 2006, scrivo per SportMediaset, TgCom24 e collaboro con Goal Italia. Ideatore e fondatore di MLSsocceritalia.com, precedentemente redattore di Calciomercato.com

Leggi anche

Torna su