Final Four NASL, si parte: Nesta lotta per il titolo | MLS Soccer Italia

Final Four NASL, si parte: Nesta lotta per il titolo

Fuori dal campo la NASL sta battagliando per il proprio futuro. La causa intentata dalla lega per richiedere un’ingiunzione preliminare per lo status di D2 è uno spartiacque del futuro del campionato che nei mesi scorsi è stato declassata a D3. A quelle condizioni non c’è futuro, lo ha ribadito il patron dei New York Cosmos Rocco Commisso, ma in ballo c’è molto di più di un’ambizione personale. Senza la conferma della D2 anche le nuove franchigie pronte a entrare frenerebbero i loro impulsi e migliaia, tra giocatori, staff e impiegati, vedrebbero a rischio il loro posto di lavoro. Nonché i tifosi, che vedrebbero sparire il calcio professionistico dalla loro città.

Dietro le scrivanie e in tribunale la posta in palio è alta, ma il campo è destinato a dare il proprio verdetto stagionale a prescindere da tutto. In tutta la confusione offpitch, quattro squadre sono ancora in corsa per il Soccer Bowl 2017, titolo stagionale di NASL, dopo i due trionfi intermedi vinti entrambi dal Miami FC di Alessandro Nesta, la Spring e la Fall Season. Ancora però non è stato fatto nulla, come dimostra l’hashtag che per tutta la stagione ha accompagnato la franchigia della Florida: #MarchToNovember. Al Riccardo Silva Stadium arrivano i New York Cosmos nel derby dei rappresentanti della NASL, Commisso e Silva appunto, tra i promotori della causa alla USSF. Dall’altra parte degli Stati Uniti, precisamente al Kezar Stadium di San Francisco, i Deltas – che l’anno prossimo comunque vada non saranno al via nell’assetto societario così come lo conosciamo – affronteranno North Carolina FC che, secondo i rumours che circolano in rete, dovrebbero comunque trasferirsi in USL a fine stagione. Il Soccer Bowl 2017, insomma, rischia di essere storico qualsiasi finale venga scritto.

MIAMI FC (1) – NEW YORK COSMOS (4) (diretta su Eurosport 1, domenica 5 novembre ore 23)

La squadra di Nesta è per distacco la grande favorita. Sommando i punti raccolti nelle due fase stagionali, il Miami FC è arrivato primo a quota 69 punti, ben 15 in più dei San Francisco Deltas secondi e 24 in più dei Cosmos avversari nella semifinale. Con 61 gol segnati gli Orange & Blue hanno il miglior attacco del campionato guidato da Stefano Pinho (17) e l’ex Cesena, Vincenzo Rennella. Con Kwadwo Poku dietro di loro il reparto offensivo è stato un valore aggiunto per tutta la stagione, con i preziosi gol dalla panchina di Chavez nel momento del bisogno. Il Miami FC però si è dimostrata una squadra completa, misto di tecnica e fisicità, che ha chiuso il torneo con anche la migliore difesa con 28 gol subiti in 32 partite, contro i 51 incassati dai Cosmos.

Primi nella storia della NASL a conquistare sia la Spring Season che la Fall Season, la sfida sulla carta sembrerebbe decisa, ma non è così. Proprio i rifondati New York Cosmos, infatti, sono stati l’avversario più complicato da battere per i ragazzi di Nesta. Nei cinque incontri stagionali, tre in Florida e due a Brooklyn, il bilancio è di 2 vittorie per parte e un pirotecnico 3-3 a inizio settembre con tripletta di Chavez. Inoltre solo 3 volte il Miami FC non ha segnato in questa stagione, esattamente contro Cosmos, San Francisco Deltas e North Carolina.

SAN FRANCISCO DELTAS (2) – NORTH CAROLINA (3)

I numeri dei Deltas nella loro stagione d’esordio sono stati incredibili, ed è un peccato che la 2017 sarà con ogni probabilità la prima e unica stagione in campo. Chiuso il campionato al secondo posto, con la società che regalerà tutta l’eccedenza di merchandising ai tifosi che si recheranno allo stadio, i ragazzi di Dos Santos hanno dimostrato compattezza e cinismo. Il tecnico è stata l’arma in più dell’expansion team e, superando il turno, raggiungerebbe la terza finale in carriera. Occhi puntati sulla punta Tommy Heinemann, ben supportato dal trio brasiliano Dyego, Dagoberto e Ferreira nei reparti chiave del campo. Il record per quanto riguarda i californiani è ottimo in trasferta: nelle 16 partite lontano da casa hanno raccolto 1 sola sconfitta, un pesantissimo 7-0 in casa di Miami, ma pur sempre unica. North Carolina, infine, è tornata a giocarsi una Final Four dopo 5 stagioni, trascinata dalle prestazioni di capitan Albadawi e dalla prolificità degli attaccanti Gorne e Schuler.

Il bilancio in questo caso è totalmente a favore dei Deltas con 2 vittorie, 2 pareggi e nessuna sconfitta, ma gli ultimi due incontri sono entrambi finiti 1-1.


 

Commenti

comments

Max Cristina

Giornalista dal 2006, scrivo per SportMediaset, TgCom24 e collaboro con Goal Italia. Ideatore e fondatore di MLSsocceritalia.com, precedentemente redattore di Calciomercato.com

Leggi anche

Torna su