Fc Manitoba con Michele Paolucci: l’Italia avanza nel soccer canadese

L’Italia avanza nello sviluppo del soccer in Canada. Da qualche settimana infatti è iniziata la nuova avventura dell’FC Manitoba, compagine canadese, precisamente di Winnipeg, capoluogo della Provincia dalla quale la squadra prende il nome, in USL League 2, campionato di calcio statunitense e canadese al quarto livello della piramide calcistica nordamericana. Un’avventura a vocazione italiana grazie ai proprietari, la famiglia Garcea attiva nell’ambito dell’imprenditoria e a Michele Paolucci, l’attaccante italiano ex Juventus e Catania che, dopo aver trascorso la stagione d’esordio della Canadian Premier League al Valour FC, compagine della stessa Winnipeg, ha scelto questa nuova avventura che lo vede in doppia veste di calciatore e direttore sportivo.

 

ENGLISH VERSION

 

Adesso il mio ruolo è principalmente in campo, dove dò il massimo come ho sempre fatto nella mia carriera cercando di aiutare i ragazzi giovani nell’evoluzione verso il professionismo, perché in Nordamerica c’è una cultura diversa: bisogna arrivare pronti anche quando si varcano i confini della propria nazioni“, queste le parole di Paolucci a MlsSoccerItalia, che ha puntato l’accento su quanto sia importante per un italiano investire in un universo calcistico nuovo: “Per me è anche un privilegio essere un italiano che rappresenta il Paese al di fuori dei propri confini, anche in un paese così lontano come il Canada. Tutti guardano il nostro calcio, lo rispettano. Qui sono stato apprezzato da quando sono arrivato non soltanto per le mie doti di calciatori, ma per la professionalità che ho portato. Una cosa che mi ha colpito e mi ha commosso quando ho lasciato il Valour è stata la valanga di messaggi che ho ricevuto non solo dai giocatori ma da tantissimi genitori che mi hanno indicato un pò come una fonte d’ispirazione per i giovani ragazzi di Winnipeg e del Manitoba. Mi ha riempito di orgoglio e ha rappresentato una sfida in più per fare questo tipo di esperienza, voler mettere a disposizione di questa comunità tutto ciò che ho e che ho imparato in questi anni di calcio“.

John Garcea, patron dell’FC Manitoba, ha invece fatto il punto su quanto sia redditizio compiere un investimento a lungo termine in merito allo sviluppo del calcio in Nordamerica. “Il soccer rappresenta una grande opportunità attualmente in Canada, il nuovo campionato professionistico ha creato nella nostra città una buona atmosfera. Con la Coppa del Mondo alle porte (2026, ndr), è un grande passo per il nostro club crescere in questa città e crescere con il calcio canadese“.

A svolgere le mansioni di general manager è Enrique Garcea. “Il mio obiettivo – ci ha dichiarato – è condurre i calciatori di Winnipeg e quelli canadesi, che non hanno molte possibilità in questo senso, a vivere un ambiente professionistico. Vogliamo dimostrare ai nostri atleti che cosa significa essere dei professionisti dentro e fuori dal campo. Nella formazione del roster mireremo molto ai giocatori locale per dare loro l’opportunità di giocare ai livelli più alti, ma considereremo anche gli atleti provenienti dalle altre parti del Canada. Prenderemo in esami i giocatori di livello universitario e coloro che vengono dall’universo giovanile”. E, per quanto riguarda le origini italiane molto sentite nel club, basti guardare ai colori sociali, ecco che cosa ne pensa il gm. “Ritengo che dobbiamo portare giocatori europei con esperienza. Abbiamo bisogno che i calciatori influenzino e insegnino direttamente quello che sanno fare ai nostri giovani canadesi. Portando la giusta quantità di giocatori dall’estero saremo favoriti nel creare quell’ambiente professionale che stiamo sviluppando sin da subito“.

Commenti

Commenti

Cristiano M. G. Faranna
Giornalista siculonapoletano. Appassionato di MLS, della città di New York e della crescita del calcio in Canada. Info&contatti: cmgfaranna@gmail.com

Leggi anche

Torna su