Diego Valeri: una vita da assistman

Durante la gara giocata contro i Los Angeles Galaxy, il fantasista argentino Diego Valeri ha stabilito un nuovo record per la MLS, regalando il suo 37esimo assist da quando è arrivato nei Portland Timbers, nel 2013. Si tratta di un traguardo inedito, di gran lunga superiore alle prestazioni di qualsiasi altro calciatore del campionato nordamericano.

Una vita da assistman: chi è Diego Valeri, il miglior rifinitore della MLS

Una vita tutta nel segno dell’assist, quella di Diego Valeri. Acquistato nel 2013 dal Lanus, il centrocampista arrivò a Portland accompagnato dalla fama di giocatore dai piedi buon
i ma alquanto fragile. Bastò poco per entrare nel cuore dei tifosi e dei compagni di squadra. Al termine della stagione 2013, l’ex diego valeri, portland timbersgiocatore di Porto e Almeria portò a casa il suo primo successo personale vincendo il riconoscimento MLS Newcomer of the Year, tributato a quello che viene considerato il “miglior nuovo arrivo in MLS”. Il motivo? La classe dimostrata fin dal primo match della stagione, bagnata con un bellissimo gol entrato in finale per il premio AT&T Goal of the Year. A fine campionato i gol siglati furono 10. Niente male per un centrocampista. Ma quello che più convinse i giudici nordamericani fu il numero di assist: 13, due in più di quelli messi a segno dalla stella dei Galaxy Robbie Keane.

Non solo assist – Al 2016 le partite disputate da Valeri in MLS hanno superato quota cento, e i gol sono diventati 25. E uno più bello dell’altro. Nella vittoriosa finale della scorsa stagione, l’argentino ha messo a segno un altro record. Stavolta si tratta di gol: la sua rete, arrivata dopo soli 27 secondi su svarione del portiere dei Columbus Crew, Steve Clark, è passata alla storia come la più veloce della fase finale della MLS. Questo gol e una prestazione da incorniciare sono valsi al regista dei Timbers il titolo di Mvp della partita.

Nonostante il record di assist, il numero 8 dei Portland Timbers non è ancora riuscito a far volare la sua squadra nella stagione 2016. Ripetersi sui livelli stratosferici del 2015 sarà a dir poco arduo, ma, conoscendo la classe e la determinazione di questo giocatore, i risultati positivi non tarderanno ad arrivare. In ogni caso, assisteremo a un gran bello spettacolo. Sempre, si spera, nel segno dell’assist.


Commenti

Commenti

Maurizio Perriello
Lucano, tolkieniano, appassionato di western, amante del calcio. Scrivo per Tgcom24, MLSsoccerItalia e riviste di settore. La MLS mi ha catturato anni fa: sono un nostalgico di giocatori come John Doyle e Ronald Cerritos.

Leggi anche

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su