Diego Chará: l’antidoto dei Timbers per Almiròn

La finale MLS 2018 sarà piena di duelli individuali che potrebbero far pendere l’ago della bilancia verso una delle due squadre. L’arduo compito di bloccare il paraguaiano Almiron toccherà ad un colombiano che ormai da anni calpesta i campi MLS e che grazie alle sue prestazioni è un idolo dei tifosi di tutto l’Oregon. Parliamo di Diego Chará.

Dicevamo colombiano, classe 1986, a suon di prestazioni superlative si è meritato il rispetto dei tifosi americani. Iniziata la carriera nel Deportes Quindio con cui ha giocato oltre 120 partite, ha giocato una stagione nel Deportivo Cali e nel Deportes Tolima. Con le ottime prestazioni è stato notato dai Portland Timbers che lo hanno portato negli USA grazie a circa 1,7 milioni di dollari ed ad un ingaggio da Designated Player.

Vinta la MLS nel 2015, ha esordito in nazionale (2016) anche con l’approvazione di Radamel Falcao. Partita eliminatoria con la Bolivia in quel di La Paz, ultmi 20 minuti di gara. Servivano polmoni a quell’altezza ed un centrocampista “misto”, uno che potesse difendere ed attaccare. Uno che correva insomma e chi meglio di lui?

“Era mi primer partido de Selección en esas condiciones y me sentía muy ahogado, pese a que nos habíamos preparado con máscaras de oxígeno antes del encuentro, pero hubo un momento en que el equipo se quedaba sin aire”.

Siamo sicuri che un importante fetta della finale di Atlanta passerà dalla sua zona del campo. Troverà Almiron di fronte ma di questo a Portland sono tranquilli. Hanno Chará dalla loro parte!


Commenti

Commenti

Sebastiano Trovato
Siciliano, laureato in Economia. Appassionato di nuoto e di calcio. Mi occupo di MLS da sempre e del futbol argentino dal punto di vista della storia del campionato, dei protagonisti e degli aspetti economici e di marketing del gioco.
//smtrovato.altervista.org/

Leggi anche

Torna su