DC United: avvio di MLS 2018 da nomadi | MLS Soccer Italia

DC United: avvio di MLS 2018 da nomadi

La MLS 2018 non è ancora iniziata e in questa offseason le franchigie si stanno più che altro concentrando sul rinforzare il proprio roster tramite nuovi giocatori ma anche tramite il SuperDraft che si terrà tra poco più di una settimana a Philadelphia. Scendendo dalla Liberty City ma restando sempre sulla costa est troviamo Washington D.C. la capitale federale degli Stati Uniti d’America nonchè la città rappresentata, in MLS, dai DC United che dovranno vivere un particolare inizio di stagione.

Era infatti già noto dall’anno scorso che quest’anno la franchigia rossonera, in cui è azionista anche Erick Thohir, avrebbe avuto una nuova casa abbandonando lo storico RFK Stadium. I DCU hanno giocato in quello stadio fin dal 1996 ma, soprattutto negli ultimi anni, col tempo sono emersi diversi disagi per chi andava a vedere le partite in uno stadio concepito per il football americano e per il baseball non certo per il soccer. Comprensibile se si pensa che lo stadio fu inaugurato nel 1961 quando il soccer negli USA era quasi inesistente.

Nel corso dello scorso anno la proprietà dei DC United ha annunciato la costruzione di un nuovo impianto a Buzzard Point una piccola penisola sulla confluenza del Potomac e dell’Anacostia River nella zona sud-est di Washington D.C. La costruzione dello stadio ha avuto un processo piuttosto veloce ed ormai è quasi pronto. Già, quasi, poiché non sarà pronto per le prime due sfide interne dei Black and Red che così dovranno vivere una prima parte di stagione da nomadi giocando le prime due partite “casalinghe” lontano da casa, nel Maryland. Poi solo trasferte fino all’inaugurazione del nuovo impianto.

Non è ancora ufficiale ma la prima partita casalinga dei DC United (contro gli Houston Dynamo) del 17 Marzo dovrebbe giocarsi alle 19.00 al Maryland Soccer Plex (capienza 4’000 posti) di Germantown. Mentre la seconda partita casalinga, datata 14 Aprile, si dovrebbe giocare al Navy-Marine Corps Memorial Stadium (capienza 34’000) di Annapolis. Dopodiché dovrebbe ufficialmente aprire l’Audi Field Stadium, la nuovo casa dei DCU che disporrà di una capienza di  20’000 posti. Nei giorni scorsi, sul proprio sito, i DCU hanno ufficializzato come match di apertura dello stadio quello del 14 Luglio contro i Vancouver Whitecaps.

Qui sotto trovate l’immagine degli stadi che faranno da cornice alle prime uscite dei DC United ed ovviamente anche la loro nuovo casa che non è affatto male.

Risultati immagini per maryland soccer plex
Il Maryland Soccer Plex, stadio dove con ogni probabilità giocheranno la prima partita casalinga i DC United.
Il Navy-Marine Corps Memorial Stadium che potrebbe ospitare invece la seconda gara interna dei DCU.
Risultati immagini per AUDI FIELD DC
Modello virtuale dell’Audi Field, la nuova casa dei DC United.

Commenti

comments

Lorenzo Viganò
Seguo la MLS perché adoro la mentalità americana negli sport, in particolare, la spettacolarità che gli viene data grazie ai playoff. Reputo la MLS un campionato genuino, senza polemiche e che premia chi merita

Leggi anche

Torna su