Coronavirus: la MLS pensa a come finire la stagione

Darren Eales, presidente di Atlanta United, afferma che la Major League Soccer, massimo campionato americano di calcio, intende portare a termine le 34 partite restanti in questa stagione, anche se la Lega sarà chiusa per almeno due mesi a causa del nuovo coronavirus.

Eales afferma che la MLS è più fortunata di altre leghe in tutto il mondo che giocano il tradizionale programma autunno-primavera e potrebbero avere difficoltà a completare le loro stagioni in un arco di tempo così ridotto.

L’MLS era iniziata da sole due settimane, quando il torneo è stato interrotto, il 12 marzo, a causa della pandemia. La Lega ha fissato una data di ritorno provvisoria del 10 maggio, anche se il crescente bilancio delle vittime negli Stati Uniti potrebbe costringere ad una nuova data.

Eales dice che tutto è sul tavolo, inclusa la possibilità di riprendere il campionato in stadi vuoti. “Siamo fortunati che abbiamo appena iniziato la nostra stagione”, ha detto lunedì durante una teleconferenza con i media di Atlanta. “Abbiamo l’intero anno solare per riprogrammare le partite che abbiamo perso. L’idea è giocare tutte le 34 partite più i playoff.”

MLS probabilmente pianificherà più partite infrasettimanali, spostando la finale di MLS Cup a metà dicembre nel tentativo di giocare un’intera stagione. Eales ha aggiunto che i playoff potrebbero iniziare a metà novembre.


 

Commenti

Commenti

Redazione
MLS Italia vuole porsi come punto di informazione per gli appassionati di Major League Soccer, NASL e categorie inferiori ma anche come punto di riferimento italiano per gli addetti ai lavori

Leggi anche

Torna su