CONCACAF Champions League: nuovo formato | MLS Soccer Italia

CONCACAF Champions League: nuovo formato

La CONCACAF Champions League cambia pelle. A partire dall’edizione 2017/18, la competizione internazionale per le squadre del CentroAmerica avrà un nuovo formato che comprenderà 31 squadre, anziché le 24 attuale.

Il torneo sarà diviso in due parti distinte. Le sedici squadre provenienti dal Centro America e dai Caraibi, parteciperanno a un nuovo torneo da agosto a ottobre. La squadra vincitrice della prima fase si qualificherà a quella successiva, aggiungendosi alle quindici squadre provenienti anche da Canada, MLS e Messico, oltre ai campioni dei rispettivi campionati, per un totale di sedici team che si sfideranno da febbraio a maggio in scontri diretti di andata e ritorno, a partire dagli ottavi di finale.

Paesi e subregioni saranno assegnate alle varie fasi del torneo in base a un ranking stilato dalla stessa CONCACAF che terrà conto dei risultati nelle ultime nove stagioni da quando la fase a gironi venne introdotta nell’attuale formato. Una scelta presa per ridurre il calendario delle squadre impegnate e concentrare in pochi mesi gli incontri internazionali.

La vincente del New Tournament, che vedrà sfidarsi con gare di andate e ritorno le seconde classificate, le terze e le quarte dei campionati centroamericani e caraibici, si qualificherà alla nuova CONCACAF Champions League, la cui prima edizione sarà disputata tra febbraio e maggio 2018. Andrà ad aggiungersi alle 15 squadre già qualificate, di cui 4 dalla MLS e la vincente del torneo canadese.

Cosa cambia per le franchigie MLS?
Il nuovo torneo toglie la fase a gironi che si giocava durante la regular season MLS. Con questo nuovo format, le quattro (o cinque) squadre MLS impegnate dovranno affrontare il primo turno a eliminazione diretta a febbraio, ovvero durante la preseason del campionato, esattamente come accade nell’attuale formato per le squadre qualificate agli ottavi di finale. In poche parole, cambia poco. Anzi, ogni squadra MLS qualificata è praticamente già di diritto agli ottavi, evitandosi i viaggi previsti dai gironi nelle ultime stagioni. Il problema, che resta, è la condizione fisica che le squadre avranno al momento cruciale, sicuramente non ottimale.


 

Commenti

comments

Max Cristina

Giornalista dal 2006, scrivo per SportMediaset, TgCom24 e collaboro con Goal Italia. Ideatore e fondatore di MLSsocceritalia.com, precedentemente redattore di Calciomercato.com

Leggi anche

Torna su