CONCACAF Champions: Toronto e NY Red Bulls in semifinale

Sono due le squadre MLS rimaste in corsa per la CONCACAF Champions League. I New York Red Bulls di Marsch e il Toronto FC di Giovinco. Ecco gli accoppiamenti per le semifinali:

Toronto FC – Club America
NY Red Bulls – Chivas Guadalajara

Impresa per Toronto FC e New York Red Bulls che hanno superato il turno qualificandosi per la semifinale della competizione. Giovinco e compagni, con una punizione magistrale della Formica Atomica, dopo aver vinto davanti al proprio pubblico negli ultimi minuti hanno “tenuto botta” in Messico, rischiando l’impresa in casa del Tigres e venendo battuti da Gignac solo nel recupero. Il 3-2 però qualifica i campioni MLS in carica per via dei gol in trasferta. Ora al BMO Field arriveranno i favoriti del Club America.

Vittoria netta sia all’andata che al ritorno, invece, per i New York Red Bulls.  Le “lattine” di Marsch dopo aver vinto 2-0 a Tijuana si sono ripetuti davanti al proprio pubblico rimontando fino al 3-1. In semifinale affronteranno il Chivas Guadalajara che ha eliminato i Seattle Sounders con una grande partita di ritorno. Dopo aver perso di misura al CenturyLink Field, in Messico non c’è stata partita nel 3-0 finale.

Gli accoppiamenti ai quarti di finale

Toronto FC-Tigres 2-1; 2-3
Club America-Tauro FC 4-0; 3-1
Tijuana- NY Red Bulls 0-2; 1-3
Seattle Sounders– Chivas Guadalajara 1-0; 0-3


La nuova CONCACAF Champions League è iniziata. Un nuovo formato, più veloce e diretto, assegnerà il trofeo ad aprile. Cinque le squadre MLS impegnate, 4 statunitensi e 1 canadese. Ecco come sono andate al primo impegno ufficiale in stagione.

Colorado Rapids-Toronto FC 0-2; 0-0
Tauro FC-FC Dallas 1-0; 2-3
Santa Tecla-Seattle Sounders 2-1; 0-4
Olimpia-NY Red Bulls 1-1; 0-2
Herediano-Tigres 2-2; 1-3
Saprissa-Club America 1-5; 1-1
Motagua-Tijuana 0-1; 1-1
Cibao-Guadalajara 0-2; 0-5

Toronto FC ha eliminato i Colorado Rapids e affronterà i campioni del Messico dei Tigres ai quarti di finale. Non è bastata la vittoria raccolta al 94′ a Dallas per eliminare Tauro FC, una rosa nettamente inferiore sulla carta. Il 3-2 in Texas qualifica i panamensi.

 

LE GARE DI RITORNO

TORONTO FC*-COLORADO RAPIDS 0-0 (and. 2-0)

FC DALLAS-TAURO FC* 3-2 (and. 0-1)

NY RED BULLS-OLIMPIA (and. 1-1)

SEATTLE SOUNDERS-SANTA TECLA (and. 1-2)

LE GARE DI ANDATA

COLORADO RAPIDS-TORONTO FC 0-2
Nel gelo di Commerce City i Rapids del nuovo tecnico Hudson non sono riusciti ad avere la meglio dei campioni MLS in carica. Pur avendo resistito e giocato discretamente per larghi tratti di gara, alla fine la qualità di Toronto è venuta fuori. Lo 0-2 esterno permette a TFC di aver un buonissimo vantaggio in vista del ritorno al BMO Field, con tutte le reti siglate nel secondo tempo. Prima Osorio al 55′, poi il solito timbro di Giovinco con una bella girata in mezzo all’area.

TAURO FC-FC DALLAS 1-0
Un errore di Jesse Gonzalez costa la partita di andata ai texani. L’impressione è che la partita (come era prevedibile) sia stata decisa dalla condizione fisica ancora approssimativa di Dallas. Si è visto il calo notevole di Urruti, ben marcato dal centrale colombiano Gustavo Chara (portatelo subito in MLS) dei panamensi. Buono Barrios, Cannon non mi è dispiaciuto. Ziegler centrale non ha fatto male ma meglio vederlo sulla fascia. Urge un centrale. Al ritorno con più minuti sulle gambe la storia può cambiare. Su Mosquera. E’ arrivato da troppo poco tempo però l’impressione è che Dallas dovesse prendere un’ala con meno corsa e più capacità sotto porta. Hanno già Lamah per questo.

SANTA TECLA-SEATTLE SOUNDERS 2-1

OLIMPIA-NEW YORK RED BULLS 1-1

 


 

Commenti

Commenti

Max Cristina
Giornalista dal 2006, scrivo per SportMediaset, TgCom24 e collaboro con Goal Italia. Ideatore e fondatore di MLSsocceritalia.com, precedentemente redattore di Calciomercato.com

Leggi anche

Torna su