Calciomercati MLS: 6 trades possibili prima della deadline

La MLS 2018 è ormai entrata nel vivo ma il calciomercato non è ancora chiuso. Il 2 maggio ci sarà la prima deadline stagionale per quanto riguardo gli acquisti tra le franchigie e questo periodo di “inattività” durerà sino al 10 luglio. Resta così una settimana di tempo per le 23 franchigie della MLS per cercare un ultimo puntello con il quale completare il roster per questa stagione.

Con l’aiuto dei giornalisti americani Paul Tenorio e Bobby Warshaw vi elenchiamo qui sotto 6 possibili trade che potrebbero chiudersi proprio in questi ultimi giorni di calciomercato.

TOMMY McNAMARA
NEW YORK CITY FC —-> PHILADELPHIA UNION

Ormai per T-Mac nei NYCFC c’è pochissimo spazio, lo dicono i numeri che affermano che in questo 2018 l’ex RSL ha giocato appena 38 minuti. Ormai coach Patrick Vieira lo reputa una terza se non una quarta scelta nelle rotazioni tra centrocampo ed attacco anche perché gli arrivi di Ebenezer Ofori, Ismael Tajouri-Shradi e Jesus Medina gli hanno chiuso la possibilità di ritagliarsi un ruolo importante in maglia Citizens. Già la scorsa stagione aveva trovato meno spazio a causa dell’esplosione di Jack Harrison mentre, nel 2016, era un titolare quasi inamovibile tanto che realizzò 5 gol e fornì 9 assist. I NYCFC lo cederebbero senza problemi e l’interesse maggiore è stato mostrato dai Philadelphia Union i quali, sotto il dettame di coach Jim Curtin, stanno cercando un’alternativa al trequartista ceco Borek Dockal il quale non potrà giocare tutta la stagione dal primo minuto e nel roster l’unico a poter ricoprire il ruole di trequartista è al momento il rookie Anthony Fontana.

LIAM RIDGEWELL
PORTLAND TIMBERS —-> MINNESOTA UNITED

I rapporti tra il difensore inglese e i Timbers sono ai minimi storici, con il centrale difensivo ormai messo sempre in panchina da coach Gio Savarese e con anche il ruolo di capitano perso a favore del fantasista argentino Diego Valeri. La franchigia dell’Oregon lo cederebbe per togliersi una zavorra che potrebbe destabilizzare l’ambiente, il giocatore se ne andrebbe volentieri per cercare una nuova avventura a 33 anni e i Minnesota United lo acquisterebbero per sistemare una reparto difensivo sempre molto perforabile. A ciò vanno aggiunte due specifiche che favoriscono sempre i Loons: 1. Ridgewell, pur essendo inglese, non occuperà una international spot essendo in possesso della green card (i MNUFC non hanno più international spot disponibili) 2. Sarebbe un puntello prezioso anche in vista della quasi certa partenza di Francisco Calvo in estate per disputare i mondiali con il Costa Rica.

LEE NGUYEN
NEW ENGLAND REVOLUTION —-> CHICAGO FIRE

Il trequartista di origine vietnamite è ormai fuori dal progetto tecnico di coach Brad Friedel ma la dirigenza dei Revs non è disposta a regalarlo a qualche altra franchigia. Per averlo servono $ 750.000. I Revs hanno sopperito alla sua assenza grazie all’ottimo impatto dell’esterno ecuadoregno Christian Penilla e anche alle ottime prestazioni nel ruolo di trequartista centrale di Diego Fagundez. I Chicago Fire si sono subito interessati alla vicenda attorno a Lee Nguyen ma stanno cercando di abbassare le pretese dei NE Revolution in modo da riuscire a chiudere la trattativa con una spesa circa di $ 500.000.

EMMANUEL BOATENG
LOS ANGELES GALAXY —-> SEATTLE SOUNDERS

Il folletto ghanese potrebbe presto vedersi chiuse le porte in quel di LA. Infatti con l’arrivo di Zlatan Ibrahimovic e Ola Kamara e i rientri dai loro rispettivi infortuni di Sebastian Lletget e Giovani Dos Santos per lui le chance di essere un elemento determinante per i LA Galaxy sarebbero pochissime, così gli è stato consigliato di cercarsi una nuova sistemazione. Si sono fatti avanti i Seattle Sounders che sono sempre alla ricerca di un sostituto di Jordan Morris che, causa terribile infortunio, ha già finito la stagione. Emmanuel Boateng sarebbe un sostituto ideale per i Sounders che così avrebbero anche un’arma dotata di grande velocità in un reparto offensivo, quello a disposizione di coach Brian Schmetzer, in cui prevale la tecnica rispetto alla velocità.

JONATHAN LEWIS
NEW YORK CITY FC —-> COLUMBUS CREW

Anche per l’esterno classe ’97, le chance di giocare con i Citizens si sono ridotte parecchio con i nuovi arrivi approdati a NY. I Columbus Crew hanno chiesto informazioni in quanto, Lewis, sarebbe il puntello giusto per completare il reparto degli esterni offensivi che al momento vede alternarsi Pedro Santos, Cristian Martinez e Niko Hansen. I NYCFC lo cederebbero ma solo per $ 250.000 puntando soprattutto sul fatto che il giocatore sia inserito nel progetto Generation Adidas.

KELYN ROWE
NEW ENGLAND REVOLUTION —-> SEATTLE SOUNDERS

Nessuno l’avrebbe pensato ad inizio stagione ma Kelyn Rowe dopo quasi 2 mesi di MLS non è più un titolare dei Revs. Coach Brad Friedel gli preferisce altri centrocampisti e così Rowe vorrebbe cambiare aria. I Sounders si sono subito fiondati su di lui, in quanto sarebbe un elemento eclettico poiché può giocare in tantissimi ruoli (centrocampista centrale, esterno di centrocampo e terzino) ed inoltre, fatto da non sottovalutare, è nativo di Seattle. La trattativa sembra fattibile ma molto dipenderà dalla richiesta economica dei NE Revolution che potrebbe avvicinarsi a $ 1.000.000.


 

Commenti

Commenti

Lorenzo Viganò
Seguo la MLS perché adoro la mentalità americana negli sport, in particolare, la spettacolarità che gli viene data grazie ai playoff. Reputo la MLS un campionato genuino, senza polemiche e che premia chi merita

Leggi anche

Torna su