It’s Called Soccer – s04 ep14

Se avete visto immagini della MLS questo weekend potreste aver notato, come dire, una certa monotonia a livello di colori. C’è una spiegazione. Ma siccome voglio che arriviate in fondo a questo pezzo, per capire cosa è successo esattamente dovete sorbirvi prima tutto il meglio che il soccer ha avuto da offrire in questa settimana.

 

Il prospetto della settimana

 

Aaron Heard

Esordio da titolare in MLS Next Pro per il classe 2006, il prospetto più esaltante del già ottimo settore giovanile di St Louis, su cui si vocifera abbiano già messo gli occhi molti club tedeschi. Non una partita eccezionale, ma il livello del talento è tale per cui già solo il fatto che sia pronto a giocare contro adulti è degno di essere sottolineato.

 

Il talento della settimana

 

Owen Wolff

Non è nepotismo quello che ha portato il diciassettenne a prendersi un ruolo sempre più importante nella squadra allenata dal padre e la sfida contro i Galaxy lo ha dimostrato. Primo assist tra i pro per il classe 2004 e in generale l’ormai sempre più lunga striscia di partite interessanti per un prospetto che è veramente cresciuto in maniera significativa negli ultimi mesi.

 

L’overreaction della settimana

 

L’INFORTUNIO DI DJORDJE MI COSTRINGE ALL’INSANO GESTO

Soprattutto se lo costringerà a saltare la finestra dello USMNT.

 

Gli award della settimana

 

Julian Nagelsmann Award per Sideline Drip a Jim Curtin

Che. Sti. Le.

 

Eduardo Camavinga Award per impatto dalla panchina a Franco Jara

Entra in campo nel secondo tempo e raccoglie un gol e un assist nella rimonta di Dallas contro Orlando. Una prestazione eccellente, se non fosse che non avevo ancora visto cosa sarebbe successo di lì ad un giorno.

 

Daniele De Rossi Award per banger della bandiera a Diego Rubio

Il risultato è meno definitivo della partita della Roma a Manchester, ma subire tre gol in un quarto d’ora ti deve lasciare in uno stato di catatonia non dissimile. Uscirne fuori con una perla del genere non è facile, anche se l’impatto sul risultato è minimo.

 

Locura Rankings

 

5 – John Tolkin ha cambiato taglio di capelli

 

NO JOHN NON FARMI QUESTO JOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOHHHHHHHHHHHNNNNNNNN

 

4 – In questo gol di Quioto non sembra esserci nulla di irregolare

Che è strano perché a velocità normale sembrano esserci quindici infrazioni, tre diverse cariche al portiere e potenzialmente anche qualche infrazione del codice della strada.

 

3 – Il tempo passa anche per Omar Gonzalez

E la sua continuata presenza in MLS non rende onore a quella che è comunque stata una gran bella carriera.

 

2 – L’autorete di DC United

Se non volete concentrarvi sulla sfortuna della povera franchigia capitolina, perlomeno godetevi il passaggio assurdo di Caden Clark

 

1 – Luiz Araujo ha trovato il passaggio dell’anno

Ma non semplicemente in MLS eh, ma proprio nel mondo, anzi, perché limitarsi, io direi il passaggio del secolo, @SexyPasses fai qualcosa.

 

Premio della critica alla partita ubriaca della settimana

 

Los Angeles FC vs San José Earthquakes

Tutto o quasi in un primo tempo assurdo, a dimostrazione che c’è qualcosa di insito in questi Quakes che li rende pazzerelli anche oltre l’addio del tecnico che ne ha forgiato l’identità.

 

Il quiz della settimana

 

Ok, ma esattamente, chi diavolo sta giocando questa partita?

 

A – Minnesota e New York City

B – Minnesota e Max Allegri

C – Le due high school finaliste nel campionato statale del Minnesota

 

La risposta esatta è A, ma a essere più precisi la risposta al perché di queste maglie è che fanno parte della campagna in collaborazione con Adidas per sensibilizzare sul tema dei rifiuti in plastica nelle nostre acque. Tutte le maglie sono state infatti realizzate con plastica riciclata e raccolta negli oceani.

La domanda (e forse la risposta) della settimana

 

C’è un effetto Challenge Cup in NWSL come c’è per la CONCACAF Champions League in MLS?

Sì. Iniziare la stagione subito al massimo comporta di dover cedere qualche cosa sotto altri punti di vista, e almeno nella prima fase della regular season alcune squadre faticano. Nulla di grave. In MLS tutte le franchigie impegnate nella competizione internazionale stanno piano piano recuperando terreno e tornando nelle zone di classifica che gli competono. Presto dovrebbe succedere lo stesso anche per le squadre che si sono giocate i playoff della Challenge Cup.

 

L’MVP della settimana

 

Dejan Joveljic

Per la prima volta nella storia della lega, un giocatore entrato in campo dalla panchina ha contribuito a quattro gol, segnandone due e trovando un assist – incluso uno in rovesciata – nelle altre due occasioni. Il serbo maestro di scacchi ha dominato Austin, e adesso viene da chiedersi se non sarebbe meglio per Greg Vanney provare maggiormente una sua coabitazione con Chicharito.

 

L’MVP romantico della settimana

 

Questa interpretazione del nuovo logo di Montreal

Perché sono presenti sia un cerchio che uno stemma all’interno del nuovo rebrand di Montreal? Perché non è stato scelto un solo elemento? Mi piace pensare che sia per questo.

 

La parata della settimana

 

Quella di Eloy Room che vale quanto un gol

Allo scadere, con solo un gol di vantaggio e con la sua squadra sottoposta ad una grande pressione per mano di Atlanta, il portiere ex PSV, già protagonista di una partita assurda, si è preso la scena.

 

Il gol più noioso della settimana

 

Bill Tuiloma

Non fosse altro perché la telecamera deve essersi addormentata visto che non si è mossa per niente. Yaaaaaaaawnnn. Meno noioso magari notare che ad oggi il difensore centrale è capocannoniere dei Timbers. Con *due* reti di vantaggio.

 

I migliori gol della settimana

 

Erik Hurtado versione Ralph Spaccatutto

E poi dicevano che Hurtado non volesse farsi uno shot… (ok, il gioco di parole non viene altrettanto bene, ma dovevo farlo)

 

Ruidiaz si mette in proprio

E direi che fa bene.

 

Il gol dei miei sogni ma lo segna Lewis Morgan

Colpire il pallone con questa pulizia tecnica e con quella posa in semi acrobazia è semplicemente la cosa che più invidio a qualsiasi calciatore professionista.

 

I migliori assist della settimana

 

Sofia Huerta è una macchina da cross

Nessuno – tranne l’ormai onnipresente Trinity Rodman – ha più assist di Huerta in NWSL dallo scorso anno. Ecco spiegato perché.

 

Ava Cook lancia Rachel Hill

In una settimana di passaggi incredibili, impossibile non tenere in considerazione anche questo.

 

Jesus Ferreira fa cose

Ormai è dominante e noi non ci possiamo fare niente.

Facebook Comments