It’s Called Soccer – s03 ep26

Ormai sapete qual è l’antifona, tanto che quella che state leggendo è un’intro che si ripete uguale identica in tutte le puntate: ogni settimana nel mondo del calcio americano succedono cose particolari, strane, incredibili, divisive, divertenti, curiose, inspiegabili, folli e chissà quanti altri aggettivi. E questa rubrica, come sempre ormai da qualche stagione, arriva il lunedì per aggiornarvi su quanto successo e per mettervi in ordine una quantità confusionaria e numerosa di dati e eventi. Ormai, forse, avete capito anche come si chiama. Nel caso contrario ve lo ricordo almeno per un’altra volta, dandovi il benvenuto al nuovo episodio di It’s Called Soccer.

#talentwatch

Il primo gol di Indiana Vassilev

A parte il nome pazzesco, che va sottolineato, il classe 2001 ha trovato il suo primo gol in MLS dopo essere tornato negli Stati Uniti in seguito alla fine del suo contratto con l’Aston Villa.

Sunusi Ibrahim sta trovando il suo posto

Il diciottenne arrivato dalla Nigeria come una sorta di oggetto misterioso di cui non si sapeva praticamente nulla sta pian piano trovando il suo spazio e sembra adesso essersi preso il posto di attaccante titolare a Montreal. Sicuramente l’ultimo regalo di Sabatini a Montreal, potenzialmente l’ultimo regalo di Sabatini al Bologna?

Dovrebbero essere esaltatati a…

Boston?

Sì, perché quello conquistato dai New England Revolution è un trofeo importante, nonché il primo tra quelli MLS conquistati da una delle franchigie originali nella storia della lega, ma anche con moderazione, perché il vero premio resta la MLS Cup, e il record in tempi recenti delle franchigie vincitrici del Supporters’ Shield è tutt’altro che positivo.

Locura Rankings

5 – Higuain to Higuain

Non è la prima volta che succede quest’anno, la seconda per la precisione, sempre da Federico a Gonzalo, ma comunque è un’occasione abbastanza rara da essere celebrata.

4 – Houston ha la coppia di centrali più pagata in MLS

Questo in seguito al rinnovo di Tim Parker – difensore più pagato in MLS – e all’arrivo di Teenage Hadebe. Non il massimo per una delle peggiori difese nella lega, ma d’altronde come già visto ad inizio anno non sono loro i perdenti principali di questa annata di salary cap.

3 – Il rigore di Cecilio Dominguez

La MLS ha la sua buona dose di rigori palo-palo, ma nessuno di questi era poi rientrato in rete in seguito alla deviazione involontaria del portiere.

2 – Ricordate la partita in cui questa azione qui è risultata in un calcio d’angolo?

Ecco, la USL ha deciso che l’errore era talmente grave da costringere a far rigiocare la partita da questo punto in poi con vantaggio Pittsburgh. Assurdo. Ma la cosa più assurda è che neanche questa cosa finisce al primo posto

1 – Melia con la Rock Bottom

Ma sopratutto, l’arbitro che ha tirato fuori solo un cartellino giallo, e dicasi bene GIALLO, per questa roba qui. Anche The Rock è convinto debba essere un’espulsione

Premio della critica alla Partita Ubriaca della settimana

FC Cincinnati – Chicago Fire

Chi l’ha detto che gli scontri tra squadre già eliminate non sono divertenti? Una partita che sarebbe stata incredibile anche solo si fosse chiusa con il gol del pareggio di Cincinnati nel recupero. Però ecco, non è quella l’ultima azione della partita. Stay Tuned…

Considerazioni non richieste

Carles Gil non fa solo assist belli

Segna anche gol bellissimi, come questo qui.

Il feud della settimana

Ricardo Pepi vs Twitter

How it started

How it’s going

Cosa succederà?

Chris Wondolowski si trova davanti questo pallone in area. In cosa si tramuterà?

A) In un gol che Wondo segnerà anche a cinquant’anni
B) In un gol che Wondo segnerà anche a sessant’anni
C) In un gol che Wondo segnerà anche a settant’anni

Risposta esatta: In realtà vanno bene tutte, perché sono ipotesi, ma io dico C), e mi tengo basso

Fun Fact

I numeri di Jack Price da calcio piazzato

Nessuno in MLS tira da fermo come il centrocampista dei Rapids, e non solo in questa eccezionale stagione per la sua squadra, ma in generale fin da quando è arrivato in MLS.

La domanda (e forse risposta) della settimana

L’assist di Klimala è voluto o casuale?

Sembra un normale appoggio di testa, ma a me pare evidente che l’attaccante polacco muova la sua testa in direzione della porta, e che quindi vada considerato assolutamente come un assist casuale

MVP della settimana

Chicho Arango

Prima tripletta in MLS per il centravanti, che da quando è arrivato in estate sta tenendo una media da un gol a partita

MVP romantico della settimana

L’orgoglio di Jozy

Dopo una stagione passata a litigare con la franchigia e perlopiù in panchina, contro gli avversari che ha punito più volte con la maglia di Toronto ancora in corsa per un posto ai playoff, a recupero praticamente scaduto, con il risultato ancora in gioco. Segna. Su punizione. Questa è quella che chiamano Personalità con la P.

Best Save della settimana

Pedro Gallese

Ecco perché lo chiamano “Pulpo”

I migliori gol della settimana

La ciliegina sulla torta di una partita ubriaca

Ve lo avevo detto che ci sarebbe stato qualcosa da aggiungere all’incontro tra Cincinnati e Chicago. Mamma mia che gol assurdo da parte di Luka Stojanovic

La botta di Jesus Ferreira

Ancora una marcatura nella bella stagione del centravanti di origine colombiana

Il morbidissimo pallonetto di Castellanos

Più dolce di un chocolate CHIP cookie (ok scusate la smetto)

I migliori assist della settimana

Paredes crossa per Abila

Difficile immaginare un cross più preciso di questo. Segnatevi questo nome. Non resterà in MLS per molto.

Il tocco di Reynoso

Giocata Guti-esca se ce n’è una da parte dell’argentino.

Roger Espinoza esattamente dove ha visto questa linea di passaggio?

Non lo so, non riesco a capirlo, ma posso dire che certamente si tratta di uno dei gol preferiti dei tifosi di New England, visto che è quello che ha garantito la loro vittoria del Supporters’ Shield.

Facebook Comments

Questo sito Web utilizza cookies per offrirti la migliore esperienza. Accetta facendo clic sul pulsante "Accetta".

Impostazioni dei cookie

Di seguito puoi scegliere quale tipo di cookie consentire su questo sito web. Fai clic sul pulsante "Salva impostazioni cookie" per applicare la tua scelta.

FunzionaliIl nostro sito web utilizza cookie funzionali. Questi cookie sono necessari per far funzionare il nostro sito web.

AnaliticiI cookie analitici, che possono essere di prima o di terza parte, sono installati per collezionare informazioni sull’uso del sito web. In particolare, sono utili per analizzare statisticamente gli accessi o le visite al sito stesso e per consentire al titolare di migliorarne la struttura, le logiche di navigazione e i contenuti.

Social mediaI cookie di profilazione e i social plugin, che possono essere di prima o di terza parte, servono a tracciare la navigazione dell’utente, analizzare il suo comportamento ai fini marketing e creare profili in merito ai suoi gusti, abitudini, scelte, etc. In questo modo è possibile ad esempio trasmettere messaggi pubblicitari mirati in relazione agli interessi dell’utente ed in linea con le preferenze da questi manifestate nella navigazione online.

PubblicitariIl nostro sito web inserisce cookie pubblicitari per mostrarti pubblicità di terze parti in base ai tuoi interessi. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

AltroIl nostro sito web inserisce cookie di terze parti da altri servizi di terze parti che non sono analitici, social media o pubblicitari.