It’s Called Soccer – s03 ep 15

Ormai sapete qual è l’antifona, tanto che quella che state leggendo è un’intro che si ripete uguale identica in tutte le puntate: ogni settimana nel mondo del calcio americano succedono cose particolari, strane, incredibili, divisive, divertenti, curiose, inspiegabili, folli e chissà quanti altri aggettivi. E questa rubrica, come sempre ormai da qualche stagione, arriva il lunedì per aggiornarvi su quanto successo e per mettervi in ordine una quantità confusionaria e numerosa di dati e eventi. Ormai, forse, avete capito anche come si chiama. Nel caso contrario ve lo ricordo almeno per un’altra volta, dandovi il benvenuto al nuovo episodio di It’s Called Soccer.

#talentwatch

Ancora un gol per Kevin Paredes

Continua la bella stagione sotto Hernan Losada per il classe 2003.

La prima marcatura di Ralph Priso

Primo gol in MLS per il classe 2002, un altro prospetto interessante uscito dal vivaio di Toronto.

Dovrebbero essere preoccupati a…

Miami?

Eh, sì. Tanto. Ma veramente veramente tanto. E non voglio neanche prendermi i meriti per aver previsto questa stagione disastrosa, perché che le cose potessero andare in una certa direzione era evidente a tutti, ma proprio a tutti tutti.

Locura Rankings

4 – Il Qatar potrebbe laurearsi campione in due continenti?

Interrompiamo un attimo lo spazio dedicato al calcio per club per ricordare che il Qatar è in semifinale di Gold Cup e affronterà una formazione statunitense che ricorda la squadra B se non addirittura C. Potrebbe veramente accadere una cosa così assurda? E sopratutto, perché un continente che ha così tante nazionali dovrebbe invitare il Qatar, per di più in pandemia? La risposta la sappiamo, ma facciamo finta di non saperla.

3 – Goalkeeper Assist Alert

Quasi a ricordare Neuer contro l’Inghilterra.

2 – La settimana delle franchigie della Florida

Miami ha perso 5-0 contro New England. Orlando ha ritenuto di fare compagnia alla propria compagna di stato perdendo con lo stesso esatto risultato contro New York City FC. Giornataccia, anche considerato che almeno teoricamente una di queste franchigie sta in una posizione leggermente migliore dell’altra.

1 – La formazione titolare dei Sounders

In piena emergenza, con tra gli infortunati una cosa che assomiglia molto ad una formazione titolare, i Sounders sono scesi in campo con la formazione più giovane nella storia della MLS, per la prima volta cinque adolescenti titolari in campo e con due 2005 nell’undici di partenza. Ed è riuscita a vincere in casa di Austin!!!! C’è qualcosa che questi Sounders non sappiano fare?

Premio della critica alla Partita Ubriaca della settimana

LAFC – Vancouver Whitecaps

Allora, prima di tutto parliamo della sorpresa di Vancouver che passa avanti 2-0 nei primi minuti in casa di LAFC. Ma poi c’è pure la rimonta. Partita assurda.

Considerazioni non richieste

Il PSA di Peter Vermes

Insomma. Avete bisogno di altre informazioni? Bene. Dopo questo messaggio di pubblica utilità torniamo alla regolare programmazione

Il feud della settimana

Daniel Salloi vs San José Earthquakes

Dopo la partita pareggiata 1-1, Salloi non ha mancato di sottolineare cosa pensi della squadra di Matias Almeyda, a rinforzare il fuoco della rivalità tra questi due gruppi nata negli scorsi playoff.

Cosa succederà?

Come vedete, una rimessa laterale sta per essere battuta in quel di Louisville. Che fine farà quella palla?

A) Diventerà protagonista di un classico Kallaste – capriola e poi pallone usato come catapulta

B) Diverrà un banale lancio lungo

C) Si proverà il Kallaste, ma fallendo come l’Iran al mondiale 2018

Risposta esatta: A)

Fun Fact

Bobby Wood è tornato in MLS

E lo ha fatto con questo bel gol. Certo, dovrà faticare per prendere il posto ad un Rubio Rubin rinato, ma non è detto che i due non possano collaborare.

La domanda (e forse risposta) della settimana

Cosa pensa Kanye West della situazione di Atlanta United?

Prima l’NME ci ha detto che starebbe abitando – e registrando il proprio album “DONDA” – all’interno dell’arena di Atlanta United, poi lo abbiamo visto – perché dietro quella maschera di lattice o quel che è non poteva che esserci lui – scendere per gli spalti del Mercedes Benz Stadium nel bel mezzo di una partita. Da che parte starà il superproducer, da quella di Josef o quella di Heinze?

MVP della settimana

Ricardo Pepi

Tripletta, la più giovane nella storia in MLS. Sta veramente esplodendo in questo 2021. E infatti è arrivato il rinnovo con FC Dallas

Best Save della settimana

Eloy Room

Tempi di reazione semplicemente irreali. Come al solito, torna il Santo Patrono di questa rubrica.

I migliori gol della settimana

La solita gemma di Victor Vazquez

E noi, come al solito, innamorati.

Ruidiaz da casa sua

Guardate l’effetto. GUARDATE. L’EFFETTO.

La botta di Bou

Talmente bello da finire anche nella Top 10 di SportsCenter

I migliori assist della settimana

Il pallonetto di Maxi Moralez

Federico Buffa da qualche parte solleva un buon calice di vino bianco, lo guarda, sorride e inizia a berlo.

Rossi lancia Vela

I due come al solito non mancano di scambiarsi assist belli come regali natalizi

Reynoso infila per Lod

Una giocata che rende bene l’importanza che l’argentino riveste all’interno della formazione di Adrian Heath.

Facebook Comments

Questo sito Web utilizza cookies per offrirti la migliore esperienza. Accetta facendo clic sul pulsante "Accetta".

Impostazioni dei cookie

Di seguito puoi scegliere quale tipo di cookie consentire su questo sito web. Fai clic sul pulsante "Salva impostazioni cookie" per applicare la tua scelta.

FunzionaliIl nostro sito web utilizza cookie funzionali. Questi cookie sono necessari per far funzionare il nostro sito web.

AnaliticiI cookie analitici, che possono essere di prima o di terza parte, sono installati per collezionare informazioni sull’uso del sito web. In particolare, sono utili per analizzare statisticamente gli accessi o le visite al sito stesso e per consentire al titolare di migliorarne la struttura, le logiche di navigazione e i contenuti.

Social mediaI cookie di profilazione e i social plugin, che possono essere di prima o di terza parte, servono a tracciare la navigazione dell’utente, analizzare il suo comportamento ai fini marketing e creare profili in merito ai suoi gusti, abitudini, scelte, etc. In questo modo è possibile ad esempio trasmettere messaggi pubblicitari mirati in relazione agli interessi dell’utente ed in linea con le preferenze da questi manifestate nella navigazione online.

PubblicitariIl nostro sito web inserisce cookie pubblicitari per mostrarti pubblicità di terze parti in base ai tuoi interessi. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

AltroIl nostro sito web inserisce cookie di terze parti da altri servizi di terze parti che non sono analitici, social media o pubblicitari.