Caos Atlanta: Martinez ha vinto la guerra, esonerato Heinze

Aria di tempesta ad Atlanta, Georgia. La guerra tra Martinez e Heinze ha già portato a una “vittima”: esonerato il tecnico argentino. La franchigia rossonera è passata nel giro di pochissimo tempo, davvero poco, dall’essere una delle realtà modello della MLS a una delle più disastrate dentro e fuori dal campo. La mossa Heinze in panchina sembra essere stata il colpo di grazia verso il passato luccicante e ricco di successi, lasciando spazio a un presente nebuloso e a un futuro un po’ così.

Due vittorie in 13 partite in questa MLS, tanti punti lasciati per strada in rimonta e soprattutto la rottura con Josef Martinez, il miglior marcatore di sempre del club nonché uomo simbolo di ATL (89 gol). Tutto questo è costato ad Heinze il posto, esonerato dalla proprietà rossonera. Del resto i drammi non sono una novità ad Atlanta che dopo il trionfo in MLS dal 2018 in poi ha sempre avuto almeno una controversia interna da risolvere, che fosse Barco coi compagni o il Pity Martinez con Frank de Boer.

Quello è il passato. Il presente dice che nell’occhio del ciclone c’è stato proprio Gabriel Heinze, ex difensore di Roma e Man United tra le altre, nel pieno di una lite con la stella della squadra che sta imbarazzando la società e facendo infuriare i tifosi, anche perché non supportato nelle sue decisioni dai risultati del campo.

COSA E’ SUCCESSO AD ATLANTA?

Il rapporto tra Heinze e Martinez non è mai sbocciato in amore e nei primi mesi dell’argentino in Georgia, uomo chiamato per il rilancio della squadra, non si è mai parlato del ruolo chiave dell’attaccante al rientro dall’infortunio. Rientro fatto con i giusti step, fino a quando una volta recuperata la forma Martinez è dovuto partire con il Venezuela per la Copa America, dove ha preso il Covid che gli ha fatto saltare la competizione.

Qui l’intoppo. In vista della prima partita ufficiale di Atlanta dal suo rientro dopo la positività, le voci della società parlavano di un allenamento individuale dovuto a questioni fisiche da risolvere. Alla prima occasione in cui Heinze ha parlato però tutto è venuto allo scoperto, smentendo lo stesso presidente e facendo fare una brutta figura a tutto l’ambiente: “E’ stata una mia decisione, continuerà ad allenarsi da solo. Ho le mie ragioni e nessun dubbio sulla mia decisione. Non ci sono problemi fisici“. Boom.

ATLANTA HA SCELTO JOSEF MARTINEZ

Era difficile prevedere una pace, che infatti non è arrivata. Troppo orgogliosi sia Martinez che Heinze per fare un passo indietro. In estrema conseguenza Atlanta è stata costretta a scegliere tra Martinez e il tecnico, ma nonostante il giocatore pare abbia già fatto sapere che il 2021 sarà il suo ultimo anno ad Atlanta, la società ha deciso di ricominciare da campo nuovamente lasciando a piedi l’allenatore. I tifosi da parte del resto avevano già scelto: loro stanno con il re, King Josef.

Tempi duri ad Atlanta, anzi durissimi. Chi si ricorda di Almiron, Martinez e Tata Martino?

Facebook Comments