Un disastro chiamato New England

Chi lo scorso 20 aprile si stupì per la vittoria 1-0 dei New England Revolution sui New York Red Bulls, fece bene… Quello che sembrava un punto di svolta verso la rinascita, in realtà si è trasformato in una curva a gomito verso il fondo del baratro. Con un record già abbastanza negativo, seppure in linea con le ultime stagioni in MLS, la squadra di Brad Friedel da quel successo è riuscita a settare un nuovo record negativo per l’intera lega incassando ben 15 gol in tre partite. Aggiungendone una e allungando quindi la serie in esame alle ultime quattro in campionato, i gol incassati sono ben 18 – un record eguagliato con la primissima versione dei Minnesota United quando subirono altrettante reti nelle prime quattro storiche partite in MLS.

In queste quattro partite è arrivato un punto, a metà tra il pirotecnico e il casuale. Dopo il ko 3-0 con i Montreal Impact è arrivato un 4-4 pazzesco con Sporting Kansas City dopo essere stati in vantaggio 3-1 in trasferta; poi il 6-1 subito a Philadelphia e ultimo il 5-0 preso in faccia dai Chicago Fire. Esiste un problema? No, esiste un disastro. Continuando così i Revs concederanno più di 85 reti in questo campionato, più di 10 in più del record negativo settato da Orlando nel 2018 (74). Subiranno una goleada anche in casa contro i San Jose Earthquakes?

CHICAGO FIRE-NE REVS 5-0

NY RED BULLS-MONTREAL IMPACT 1-2

COLUMBUS CREW-LA GALAXY 3-1

ATLANTA UNITED-TORONTO FC 2-0


Facebook Comments

Questo sito Web utilizza cookies per offrirti la migliore esperienza. Accetta facendo clic sul pulsante "Accetta".

Impostazioni dei cookie

Di seguito puoi scegliere quale tipo di cookie consentire su questo sito web. Fai clic sul pulsante "Salva impostazioni cookie" per applicare la tua scelta.

FunzionaliIl nostro sito web utilizza cookie funzionali. Questi cookie sono necessari per far funzionare il nostro sito web.

AnaliticiI cookie analitici, che possono essere di prima o di terza parte, sono installati per collezionare informazioni sull’uso del sito web. In particolare, sono utili per analizzare statisticamente gli accessi o le visite al sito stesso e per consentire al titolare di migliorarne la struttura, le logiche di navigazione e i contenuti.

Social mediaI cookie di profilazione e i social plugin, che possono essere di prima o di terza parte, servono a tracciare la navigazione dell’utente, analizzare il suo comportamento ai fini marketing e creare profili in merito ai suoi gusti, abitudini, scelte, etc. In questo modo è possibile ad esempio trasmettere messaggi pubblicitari mirati in relazione agli interessi dell’utente ed in linea con le preferenze da questi manifestate nella navigazione online.

PubblicitariIl nostro sito web inserisce cookie pubblicitari per mostrarti pubblicità di terze parti in base ai tuoi interessi. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

AltroIl nostro sito web inserisce cookie di terze parti da altri servizi di terze parti che non sono analitici, social media o pubblicitari.