DC United: 8 cose da sapere sul nuovo Audi Field

Ci siamo! Dopo una lunghissima attesa è finalmente pronto ad aprire i battenti il nuovissimo Audi Field, la casa dei DC United che verrà inaugurata con la presenza di Wayne Rooney contro i Vancouver Whitecaps. Al netto delle polemiche con i tifosi che ne stanno caratterizzando il countdown, con prezzi non proprio alla portata di tutti per l’home opener (minimo 60 dollari), quello di Washington sarà solo l’ultimo dei nuovi impianti studiati per il calcio. Un must per la MLS con qualche eccezione, anche per le nuove espansioni. Sul gioiellino DCU ci sono almeno 10 cose da sapere se passerete da quelle parti o se vorrete pianificare un viaggio.

SENSAZIONI ANTICHE
Anche se la prima partita ufficiale sarà ospitata nel 2018, le sensazioni che si vivranno all’Audi Field – assicurano dagli Stati Uniti – rievocheranno stadi storici. L’impianto è costruito all’interno di un isolato, con tutti i rischi del caso. Per gli appassionati di calcio inglese un dejavu pericoloso.

NATIONALS VICINI DI CASA
L’Audi Field è stato costruito nell’area di Washington conosciuta come Southwest Waterfront District, dove il fiume Anacostia incrocia il Potomac. Questo spazio di terra non è lontano dal Nationals Park, casa dei Washington Nationals di baseball. Le due squadre per il momento giocano senza avere partite previste nello stesso giorno, ma in futuro anche se dovesse accadere la distanza tra un impianto e l’altro è copribile a piedi senza problemi, meno di ottocentro metri.

ERA QUESTIONE DI TEMPO
Dalla partita inaugurale in MLS dei DC United nel 1996 all’RFK Stadium, tutte e quattro le squadre maggiori di Washington hanno cambiato stadio. I Redskins (NFL) hanno lasciato lo stesso stadio per passare al Fedex Field nel 1997; l’anno successivo i Wizards in NBA e i Capitals in NHL si sono spostati in centro con la Capital One Arena; infine i Nationals del baseball nel 2008 hanno traslocato al Nationals Park.

ALLO STADIO ANCHE IN BICI E BATTELLO
La posizione è abbastanza strategica, a meno di un miglio da due fermate della linea verde della metropolitana. Grazie anche allo stadio di baseball ci sono già 6500 posti auto disponibili, nonostante l’area urbana già piuttosto popolosa. Il club in più offre un “free bike valet” che permette a tutti di raggiungere lo stadio in bicicletta. E’ previsto anche un servizio coi battelli nei giorni del match.

CIBO FAMOSO
Uno dei venditori che hanno avuto la concessioni delle zone ristoro dello stadio è il famoso chef di Washington, Jose Andres.

OPZIONI DI FASCIA ALTA
Dei 20mila posti disponibili nel nuovo impianto, 2mila sono categorizzati come “premium seats” di cui 500 posti ad altezza campo e 1500 come club seats. Chi avrà i posti “field level” avrà accesso a una zona riservata con cibo e bevande esclusive nell’angolo nordest dello stadio.

LA CURVA SARA’ NELLA PARTE NORD
La sezione nord dello stadio è stata pensata per i tifosi più calorosi (con tutte le problematiche del caso). In questa parte ci saranno 1500 biglietti vendibili per tutti e altri 2000 per occasioni speciali. Per il resto solo abbonamenti.

VISTA DALL’ALTO
Con un angolo di inclinazione di 35 gradi sui tre lati del campo, anche dietro le porte, i seggiolini dell’Audi Field sono i più ripidi di tutta la MLS. Questa pendenza consentirà una migliore visuale su tutto il campo e una “casa” ancora più rumorosa quando lo stadio sarà al completo.


Facebook Comments

Questo sito Web utilizza cookies per offrirti la migliore esperienza. Accetta facendo clic sul pulsante "Accetta".

Impostazioni dei cookie

Di seguito puoi scegliere quale tipo di cookie consentire su questo sito web. Fai clic sul pulsante "Salva impostazioni cookie" per applicare la tua scelta.

FunzionaliIl nostro sito web utilizza cookie funzionali. Questi cookie sono necessari per far funzionare il nostro sito web.

AnaliticiI cookie analitici, che possono essere di prima o di terza parte, sono installati per collezionare informazioni sull’uso del sito web. In particolare, sono utili per analizzare statisticamente gli accessi o le visite al sito stesso e per consentire al titolare di migliorarne la struttura, le logiche di navigazione e i contenuti.

Social mediaI cookie di profilazione e i social plugin, che possono essere di prima o di terza parte, servono a tracciare la navigazione dell’utente, analizzare il suo comportamento ai fini marketing e creare profili in merito ai suoi gusti, abitudini, scelte, etc. In questo modo è possibile ad esempio trasmettere messaggi pubblicitari mirati in relazione agli interessi dell’utente ed in linea con le preferenze da questi manifestate nella navigazione online.

PubblicitariIl nostro sito web inserisce cookie pubblicitari per mostrarti pubblicità di terze parti in base ai tuoi interessi. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

AltroIl nostro sito web inserisce cookie di terze parti da altri servizi di terze parti che non sono analitici, social media o pubblicitari.