Kallon nello staff di Houston Dynamo

Il suo destro al minuto 82 della semifinale di ritorno della Champions League 2002/03 è il più classico degli “sliding doors” calcistici. Stiamo parlando di Inter-Milan 1-1, e di Mohamed Kallon che vide deviata da Abbiati la conclusione che avrebbe riscritto la storia delle due milanesi. Non entrò quel pallone, ma a suo modo quella giocata è destinata a rimanere nella memoria collettiva.

Oggi, 15 anni dopo, ritroviamo l’attaccante della Sierra Leone a Houston, in Texas. Non come giocatore ovviamente, visto che la carriera l’ha interrotta nel 2016 con la sua squadra in patria e dopo aver girato mezzo mondo, ma nello staff tecnico degli Houston Dynamo, a contatto con i più giovani. Ecco perché assistendo alle partite della Generation adidas Cup lo si poteva intravedere.

Kallon collabora ormai dal 2015 con la academy della franchigia texana e per questa stagione è nello staff dell’under 17 per il torneo disputato a Dallas. Dopo una vita professionale da nomade assoluto, toccando Cina, India e altri paesi dopo aver vestito le maglie di Reggina, Inter e Monaco, è tornato a Houston, dove è nata sua moglie forte dei suoi patentini Uefa A e USSF B. Una congiunzione favorita anche dalla casualità: “Tom Harris (head coach di Houston Dynamo U17) stava collaborando con la nostra nazionale – spiega Kallon in riferimento alla Sierra Leone – e Kei Kamara ai tempi giocava per Houston. Ogni volta che tornavo in città per le vacanze mi allenavo con Dynamo”.

In Serie A l’attaccante africano ha segnato 39 gol con le maglie di Cagliari, Reggiana, Vicenza e Inter. Ma ironia della sorte, è per quel gol sbagliato che sarà ricordato molto a lungo.


Facebook Comments

Questo sito Web utilizza cookies per offrirti la migliore esperienza. Accetta facendo clic sul pulsante "Accetta".

Impostazioni dei cookie

Di seguito puoi scegliere quale tipo di cookie consentire su questo sito web. Fai clic sul pulsante "Salva impostazioni cookie" per applicare la tua scelta.

FunzionaliIl nostro sito web utilizza cookie funzionali. Questi cookie sono necessari per far funzionare il nostro sito web.

AnaliticiI cookie analitici, che possono essere di prima o di terza parte, sono installati per collezionare informazioni sull’uso del sito web. In particolare, sono utili per analizzare statisticamente gli accessi o le visite al sito stesso e per consentire al titolare di migliorarne la struttura, le logiche di navigazione e i contenuti.

Social mediaI cookie di profilazione e i social plugin, che possono essere di prima o di terza parte, servono a tracciare la navigazione dell’utente, analizzare il suo comportamento ai fini marketing e creare profili in merito ai suoi gusti, abitudini, scelte, etc. In questo modo è possibile ad esempio trasmettere messaggi pubblicitari mirati in relazione agli interessi dell’utente ed in linea con le preferenze da questi manifestate nella navigazione online.

PubblicitariIl nostro sito web inserisce cookie pubblicitari per mostrarti pubblicità di terze parti in base ai tuoi interessi. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

AltroIl nostro sito web inserisce cookie di terze parti da altri servizi di terze parti che non sono analitici, social media o pubblicitari.