Toronto FC vince la MLS Cup 2017

Toronto FC ha conquistato la MLS Cup 2017. In un match dominato, Giovinco e compagni si sono presi la propria rivincita battendo 2-0 Seattle Sounders nella finale del BMO Field dopo quella persa ai rigori nel 2016. Decisive le reti di Altidore al 67′ su assist al bacio della Formica Atomica e Vazquez al 94′. Per i canadesi è la prima volta assoluta che significa anche “triplete” stagionale dopo la Eastern Conference e il Supporters’ Shield.

Dopo qualche minuto s’era già capito: il 2017 è l’anno della Toronto del calcio. Due gol  sono stati sufficienti per superare nella finale di MLS Cup 2017 i Seattle Sounders, penalizzati da una scarsa lucidità sotto porta e un gioco troppo incentrato sulla ripartenza e spesso affidato al lancio lungo.

I colori, d’altronde, non mentono mai: per un’ora e mezza (e oltre) il rosso della divisa dei canadesi ha battuto all’unisono con i cuori dei 35mila tifosi che hanno invaso il BMO Field. Con un grande piccolo uomo a illuminare il gioco con il suo talento: Sebastian Giovinco. Orgoglio italiano, checché se ne dica, quest’anno più di altri anni. Troppo spesso declassato al ruolo di più grande tra i piccoli. Bravo ma non si applica, direbbero a scuola. Non ha fatto gol, nella finale, ma uno come lui non poteva non essere protagonista: le serpentine, i tocchi, l’eleganza, i tiri a effetto, gli assist millimetrici, il saluto riconoscente alla folla che grida il suo nome al termine della partita.

E poi quel feeling col suo partner d’attacco, un gigante buono che di gol e giocate ne sforna, anche lui, in quantità: Jozy Altidore. È proprio lui ad aprire le marcature, al termine di una corsa verso la porta difesa da “San” Stefan Frei, l’eroe della finale vinta dai verdi della costa nord-pacifica un inverno fa. Occhi fissi sul campo, respiro trattenuto, istanti interminabili di silenzio; poi la gioia, roboante e sincera, di chi sente di aver (ri)conquistato quel trofeo perso per un soffio un anno prima, ai rigori, contro gli stessi avversari.

Anche solo per questo, Toronto FC – Seattle Sounders non poteva essere una partita come le altre. E non lo è stata. 22 tiri in porta dei canadesi contro 7 dei compagni di squadra di un Clint Dempsey scolorito, spento come poche altre volte è capitato di vedere. L’ultimo pallone del match lo spinge in rete Victor Vazquez, a suggellare e legittimare un successo (quasi) annunciato. Ma al di là delle statistiche, la partita ha dimostrato, per l’ennesima volta, che il bello del calcio appartiene anche all’America. La MLS c’è e sta diventando grande. E stasera parla anche un po’ italiano.


 

Facebook Comments

Questo sito Web utilizza cookies per offrirti la migliore esperienza. Accetta facendo clic sul pulsante "Accetta".

Impostazioni dei cookie

Di seguito puoi scegliere quale tipo di cookie consentire su questo sito web. Fai clic sul pulsante "Salva impostazioni cookie" per applicare la tua scelta.

FunzionaliIl nostro sito web utilizza cookie funzionali. Questi cookie sono necessari per far funzionare il nostro sito web.

AnaliticiI cookie analitici, che possono essere di prima o di terza parte, sono installati per collezionare informazioni sull’uso del sito web. In particolare, sono utili per analizzare statisticamente gli accessi o le visite al sito stesso e per consentire al titolare di migliorarne la struttura, le logiche di navigazione e i contenuti.

Social mediaI cookie di profilazione e i social plugin, che possono essere di prima o di terza parte, servono a tracciare la navigazione dell’utente, analizzare il suo comportamento ai fini marketing e creare profili in merito ai suoi gusti, abitudini, scelte, etc. In questo modo è possibile ad esempio trasmettere messaggi pubblicitari mirati in relazione agli interessi dell’utente ed in linea con le preferenze da questi manifestate nella navigazione online.

PubblicitariIl nostro sito web inserisce cookie pubblicitari per mostrarti pubblicità di terze parti in base ai tuoi interessi. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

AltroIl nostro sito web inserisce cookie di terze parti da altri servizi di terze parti che non sono analitici, social media o pubblicitari.