Alberto Gilardino è un nome che è tornato di moda in MLS, ve lo avevamo anticipato a inizio mese. Svincolato e in cerca di un’ultima avventura in carriera, il bomber campione del mondo nel 2006 in questo momento è in Canada e si sta allenando con i Montreal Impact di Joey Saputo. L’incontro tra il patron della franchigia e il giocatore è previsto nelle prossime ore, ma se un accordo sarà trovato occorrerà farlo prima del 15 settembre quando cioè anche la finestra per tesserare svincolati sarà chiusa dalla MLS.

Il poco tempo a disposizione per il Gila per dimostrare di poter essere utile alla causa degli Impact e ampliare la colonia di italiani con Donadel e Mancosu, o degli ex Serie A come Dzemaili, Piatti e Boldor, non è l’unico dubbio che suscita questa notizia-mercato che, alle condizioni attuali sarebbe inapplicabile. Senza cambiamenti in rosa, infatti, non ci sarebbe lo slot da “International Player” per fare spazio all’ex Milan e Fiorentina.

Per farla breve: qualcuno dei 9 giocatori stranieri nella rosa a disposizione di Biello dovrebbe partire o essere escluso dal roster. E quel qualcuno potrebbe essere un altro italiano: Matteo Mancosu.

L’attaccante sardo, come ci ha riportato il nostro collega a Montreal, dovrebbe essersi fratturato una mano e, visto il poco tempo a disposizione da qui al termine della stagione per recuperare, potrebbe finire nella “lista infortunati” con Oyongo liberando così il posto a Gilardino. Un’eventualità che i tifosi, stando alle prime reazioni in rete, non gradirebbero poi troppo in una stagione comunque compromessa.

I dubbi sull’operazione però sono proprio legati alle tempistiche. Come detto, per chiudere l’operazione serviranno massimo 2-3 giorni prima della chiusura del mercato. Poi Gilardino dovrebbe firmare un contratto fino a fine stagione, ossia fino a dicembre, giusto il tempo per mettersi in forma e capire il meccanismo della MLS e i ritmi, ma con un grosso rischio: se i Montreal Impact non dovessero entrare ai playoff, la stagione sarebbe finita praticamente tra un mese.

In tal caso sarebbe un’esperienza poco utile anche allo stesso Gilardino che se decidesse di continuare in MLS anche dopo la scadenza si ritroverebbe fermo fino a marzo 2018.

Ma tempo al (poco) tempo. Presto sapremo se oltre alla famosa campana dopo ogni gol degli Impact suonerà anche il magico violino del Gila.

Gli International Players dei Montreal Impact: Bernardello, Boldor, Cabrera, Ciman, Donadel, Dzemaili, Mancosu, Piatti, Romero


 

Facebook Comments

Questo sito Web utilizza cookies per offrirti la migliore esperienza. Accetta facendo clic sul pulsante "Accetta".

Cookie settings

Below you can choose which kind of cookies you allow on this website. Click on the "Save cookie settings" button to apply your choice.

FunzionaliOur website uses functional cookies. These cookies are necessary to let our website work.

AnaliticiOur website uses analytical cookies to make it possible to analyze our website and optimize for the purpose of a.o. the usability.

Social mediaOur website places social media cookies to show you 3rd party content like YouTube and FaceBook. These cookies may track your personal data.

AdvertisingOur website places advertising cookies to show you 3rd party advertisements based on your interests. These cookies may track your personal data.

AltroOur website places 3rd party cookies from other 3rd party services which aren't Analytical, Social media or Advertising.